23.5 C
Bastia Umbra
25 Giugno 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Il peggior Foligno di Favilla Il Bastia recupera e fa 2-2

bastiacalcioL’anticipo Vegnaduzzo e Ubaldi sprintano ma è tutto inutile. La differenza l’ha fatta la voglia di vincere
I biancorossi sfiorano addirittura il colpo con Belli nel finale
Il risultato è giusto Gara ricca di episodi
di Marco Morosini
FOLIGNO – Finisce 2-2 fra Foligno e Bastia, pari giusto alla luce dei valori espressi in campo dalle due squadre.I falchetti pensavano di aver vinto la partita prima di iniziare. Però le partite bisogna giocarle e capisci che rischi grosso anche con le squadre ultime in classifiche. La differenza in campo fra le due formazioni l’ha fatta la fame di vincere, quella che ha avuto il Bastia e quella che è mancata al Foligno. Partita ricca di episodi ma brutta da vedere. Il peggior Foligno dell’era Favilla contro il miglior Bastia dell’era Mattoni.Quattro gol, occasioni da rete mancate da ambo le parti. Anche se l’episodio chiave della gara rimane l’atterramento in area bastiola di Vilkaitis ai danni di De Costanzo in avvio ripresa.Cronaca Favilla conferma il 4-3-1-2. Però le differenze si vedono,Monaco non è Coresi in mezzo al campo,Veneroso sotto tono, Castellana sulla fascia destra non è Calzuola.Eppure la partenza del Foligno è quella giusta, in gol dopo sette minuti di gioco: Vegnaduzzo riceve palla da Veneroso sulla trequarti e lascia partire una rasoiata da 30metri con palla si infila a fil di palo.Dopo il gol il Foligno scompare. Quando tutti pensano alla goleada come successo all’andata, viene fuori invece un’altra gara. Il Bastia prende in mano le redini del gioco, si rende pericolosa prima con Bura e poi Pingue.E al 33′ arriva il pareggio biancorosso.Batte un calcio d’angolo Locchi, respinge la difesa del Foligno, la palla arriva al lituano Vilkaitis ex Lazio che, lasciato colpevolmente tutto solo, insacca di testa alle spalle di Biscarini. Secondo tempo Nella ripresa,al 7’, occasione da rete con Fondi che entra in area e tira di prima intenzione,splendida la risposta del portiere Braccalenti. All’11 arriva l’episodio su cui i folignati protestano per un presunto rigore.
Castellana serve De Costanzo in area di rigore bastiola e Vilkaitis si disinteressa della palla ed atterra il giocatore biancazzurro. Ma l’arbitro fa cenno di proseguire. Al 18’ della ripresa il Foligno torna di nuovo in vantaggio con Ubaldi, abile a sfruttare un cross di Menchinella, entra in area di rigore e beffa Braccalenti.I falchetti hanno pure l’occasione per chiudere la gara con una occasionissima di Fondi su cui mette una pezza Braccalenti. La squadra di Davio Mattoni vuole assolutamente il pareggio.Prima sfiora il gol con Belli al 26’, il giovane attaccante supera Castellana, entra inarea e tira, la palla sfiora il palo.Ci pensa Sarli a chiudere i giochi (30′): tirodi Pingue, Biscarini respinge malamente e il centravanti ospite infila.Foligno 2, Bastia 2.
SPOGLIATOI
Damaschi: “Scarsa condizione psicologica”
Mattoni recrimina: “Dovevamo fare un po’ più di attenzione, peccato”
FOLIGNO Un’altra occasione gettata al vento in un match affrontato all’inizio senza il giusto atteggiamento, queste le prime dichiarazioni del direttore sportivo Roberto Damaschi nel dopogara di Foligno-Bastia che poi aggiunge:“Faccio i complimenti al Bastia e a mister Davio Mattoni per il grande carattere mostrato. Noi dalla nostra abbiamo le nostre colpe, ci siamo fatti rimontare in ben due occasioni,nel primo parziale loro vincevano sistematicamente tutti i contrasti in mezzo al campo,
anche nel secondo gol concesso potevamo fare molto meglio e in generale si è notata una scarsa condizione psicologica del gruppo”. Il direttore
ha inoltre annunciato che da lunedì nessun tesserato biancoazzurro rilascerà dichiarazioni sulla situazione societaria in questi giorni in forte fermento.
Amarezza anche nelle parole di mister Alberto Favilla non soddisfatto della prestazione dei suoi. “In settimana avevo avvisato tutti che questo incontro
nonsarebbe stato facile, il Bastia ha giocato un’ottima partita e non merita di essere in questa posizione di classifica. In corsa hanno inserito giocatori di qualità e sono sicuro che metteranno in difficoltà diverse squadre da qui alla fine del campionato. Noi volevamo chiudere la partita già nel primo set e invece ci siamo fatti schiacciare troppo, nella ripresa abbiamo avuto diverse occasioni per fare il terzo gol ma non siamo stati abbastanza lucidi sotto porta”.Pareggio agrodolce per il
tecnico del Bastia Davio Mattoni. “Sono molto soddisfatto per la prestazione dei miei, anche dopo aver raggiunto il pareggio abbiamo sempre cercato
di imporci per conquistare i tre punti, purtroppo ci capita spesso di commettere ingenuità imperdonabili come nel secondo gol del Foligno dove potevamo fare sicuramente meglio con un minimo di attenzione in più”.
Michele Piermarini
PAGELLE/1
In difesa si salvano Fapperdue e Petterini
Menchinella ok ma non riesce a creare gioco, Veneroso in confusione
BISCARINI 5,5 Non impeccabile sul 2-2.
CASTELLANA 5,5 Soffre in un ruolo che non è il suo.
CIURNELLI 5,5 Non al meglio della forma e impreciso in fase di impostazione.
FAPPERDUE 6 Eccellente chiusura nel primotempo su Locchi diretto in porta.
PETTERINI 6 Esperienza per la squadra.
MENCHINELLA 6 Recuperapalloni, in grave difficoltà quando deve creare gioco.
MONACO 5,5 Inizio incoraggiante, poi cala vistosamente alla distanza.
UBALDI 6,5 Oltre al gol del momentaneo vantaggio c’è tanta qualità nella sua partita.(Dal 40’ st Urbanelli sv).
VENEROSO 5,5 Bene sul gol di Vegnaduzzo poi va in confusione. (Dal 7’ st De Costanzo 6).
VEGNADUZZO 6,5 Gol e tanti palloni resi ai compagni. Il migliore.
FONDI 5,5 Fallisce l’occasione per chiudere le ostilità. (Dal 33’ st Chiani sv).
PAGELLE/2
Bura è il migliore dei suoi: davvero indomito
Braccalenti è decisivo in due occasioni su Fondi, Ciccioli incerto sul 2-1
BRACCALENTI 6,5 Decisivoin dueoccasioni su Fondi, provvidenziale.
CICCIOLI 5,5 Buona prestazione macchiata dall’incertezza sul secondo gol.
CIBOCCHI 5 Sempre indifficoltà nel marcare Vegnaduzzo che lo sovrasta
VILKAITIS 6 Eccetto il gol commette diversi errori, graziato dall’arbitro.
LOCCHI 6 Regge contro Petterini.
MARCHETTI 6 Corsae quantità, protagonista in negativo sul secondo gol.
ABBONIZIO 5,5 Subisce la qualità di Monaco. (Dal 17’ st Bellucci 6).
PINGUE 6 Sua la conclusione che porta al gol del 2-2 complice Biscarini.
BURA 6,5 Il migliore dei suoi, in attacco mette in difficoltà Castellana. Indomito.
BELLI 6 Tenta di scardinare la difesa biancoazzurra senza trovare il gol. (Dal 40’ st Stirati sv).
SARLI 6,5 Sfrutta l’unica occasione del match. (Dal 45′ st De Feo sv).
enbsp;
enbsp;

Lascia un commento