27.1 C
Bastia Umbra
18 Giugno 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi

25 APRILE, TUTTE LE INIZIATIVE PER LA FESTA DELLA LIBERAZIONE IN SALA DELLA CONCILIAZIONE GLI AMMINISTRATORI HANNO LETTO IL MONOLOGO Di ANTONIO SCURATI.

Assisi ha ricordato oggi, 25 aprile, la Festa della Liberazione, con un programma di iniziative che hanno coinvolto cittadini e studenti.

Molti i momenti che hanno commosso i presenti, a partire dal ricordo di Giacomo Matteotti, il deputato socialista che 100 anni fa venne ucciso dai fascisti, ricordo che ha avuto luogo proprio in piazza Matteotti sotto la targa a lui intestata. Particolarmente toccanti le letture di una rappresentanza di liceali che, in sala della conciliazione, hanno raccontato alcuni brani tratti dal libro “M” di Antonio Scurati.

Significativo anche il momento in cui, sempre nella Sala della Conciliazione, gli amministratori comunali hanno letto il monologo sul 25 aprile di Scurati che recentemente è stato censurato dalla Rai.

Un programma di eventi e commemorazioni iniziato alle 9 con la deposizione della corona d’alloro davanti al monumento ai caduti di tutte le guerre in piazza Martin Luther King a Santa Maria degli Angeli.

Poi nel centro storico dove, in piazza Matteotti, a cura dell’assessore alle politiche scolastiche ed educative è stata ripercorsa la vita e l’opera del parlamentare che ebbe il coraggio di opporsi al regime fascista sacrificando la propria vita.

Poi alle 10.15 è avvenuta la deposizione della corona d’alloro al monumento ai caduti a piazzale Trieste intitolato a tutti i caduti assisani della prima e della seconda guerra mondiale. E da lì in Borgo Aretino, dove, davanti alla targa intitolata a Vittorio Rinaldi, si è svolta una lettura commemorativa a cura del presidente del consiglio comunale. A chiudere la mattinata di iniziative, alle 11, in una Sala della Conciliazione gremita, si sono succedute le letture in ricordo di Giacomo Matteotti tratte dal libro “M” di Scurati a cura degli studenti del liceo scientifico del Convitto nazionale e del liceo classico Properzio.

 

Il sindaco ha sottolineato l’importanza di poter esprimere sempre e in qualunque sede il proprio pensiero richiamando i valori della nostra Costituzione nell’impegno e nella responsabilità di amministrare. A 79 anni dalla Liberazione tutti i cittadini sono chiamati a ricordare la battaglia per ribellarsi al regime nazi-fascista e lavorare tutti insieme per la pace.

L’assessore alle politiche scolastiche ed educative ha ripercorso la figura di Giacomo Matteotti, la sua opera al servizio della democrazia e della libertà, e ha ringraziato gli studenti dei due licei che con entusiasmo hanno accolto l’invito a leggere brani che ricordano la vita di un parlamentare che ha pagato con il sacrificio della vita la difesa delle proprie idee.

Una giornata importante e significativa per la città di Assisi che quest’anno ha realizzato un programma di iniziative che hanno visto una partecipazione straordinaria e convinta della cittadinanza e in particolare dei giovani.

 

 

 

25/04/2024

Stemma
__________________
Ufficio Stampa
Città di ASSISI

Lascia un commento