15.6 C
Bastia Umbra
20 Maggio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Cultura

CALENDIMAGGIO DI ASSISI, SUCCESSO PER IL PREMIO “CARLO LAMPONE” DEDICATO ALLE SCUOLE: ECCO TUTTI I VINCITORI DELL’EDIZIONE 2024.

Presentato anche il ricco programma della Festa fra tradizione e novità, tante le iniziative gastronomiche con protagonisti Giorgione e i ristoratori assisani

Taverna al via con Giorgione il 24 aprile alla Sala delle Volte, novità piatto in ceramica nei ristoranti associati a Confcommercio tutto da gustare e portare a casa

ASSISI 22 APRILE 2024 – Si è tenuta lunedì 22 aprile, presso la Sala della Conciliazione di Assisi, la 29ª edizione del Premio “Carlo Lampone”, indetta come ogni anno dall’Ente Calendimaggio e riservata agli studenti delle scuole del Comune di Assisi. L’appuntamento, nato per ricordare un illustre assisano innamorato della Festa di cui è stato organizzatore per molti anni, vuole trasmettere il valore sociale e culturale del Calendimaggio alle giovani generazioni.

 

Presenti il vicepresidente dell’Ente Calendimaggio Stefano Venarucci, il sindaco di Assisi Stefania Proietti, i Priori Maggiori della Magnifica Parte de Sotto Massimiliano della Vedova e della Nobilissima Parte de Sopra Aleardo Pelacchi e Alessandro Lampone, in rappresentanza della famiglia Lampone, oltre al presidente della Confcommercio Assisi e Valfabbrica Vincenzo Di Santi, al rappresentante Fipe Pasquale Molfetta e ai rappresentanti della Confcommercio Assisi e Valfabbrica.

 

Nel saluto a nome del magistrato presidente dell’Ente Calendimaggio Marco Tarquinio, il vicepresidente Stefano Venarucci ha ricordato il valore dell’amicizia e dei sentimenti che muovono la Festa. “Il Calendimaggio – queste le parole di Marco Tarquinio – è una forza buona che rafforza il legame spontaneo tra coetanei, annodando i fili del rapporto tra le diverse generazioni di partaioli. Il rapporto intergenerazionale di amicizia, su cui tutti abbiamo riflettuto e che i ragazzi e le ragazze hanno illustrato, è un bene per trasmettere vecchie e nuove memorie comuni e quel giusto ed efficace fare che insieme rendono così amato e coinvolgente il Calendimaggio. L’amicizia tra le generazioni è un bene indispensabile per rendere migliore la vita della nostra comunità cittadina. È una palestra nella quale ci addestriamo insieme ad ogni età. Complimenti a tutti i partecipanti e ai bravissimi vincitori al Premio Lampone”.

 

“Voglio ringraziare l’Ente con cui stiamo facendo un lavoro che rimarrà nella storia di questa città – ha detto il sindaco di Assisi Stefania Proietti – Ci stiamo già dando da fare in vista del 2026, anno speciale per questa città, e il Calendimaggio avrà una parte importante nel Centenario Francescano. Ringrazio i Priori delle due Parti che non mancano mai a questo Premio perché tra voi ci sono i partaioli del futuro, i Priori del futuro. Questo premio va a mettere nel vostro cuore un seme meraviglioso che si spera possa presto sbocciare”.

 

Il Premio “Carlo Lampone” 2024 è stato assegnato agli alunni che nei loro elaborati hanno meglio interpretato lo spirito del Calendimaggio, celebrandone la bellezza e la particolarità e raccontando le proprie sensazioni e i propri ricordi durante i giorni di festa.

Per la scuola dell’infanzia il primo posto per l’elaborato grafico è stato assegnato alla sezione A della Scuola dell’Infanzia San Paolo, secondo posto ex aequo va alla Rinascita e alla SS. Regina delle Rose di Viole di Assisi.

 

Per la scuola primaria il primo posto per l’elaborato grafico va alla classe I A del Convitto Nazionale Principe di Napoli, secondo posto ex aequo va alle classi II sezione A-B e alle classi 5 A-B della Scuola Primaria di Sant’Antonio.

 

Per la scuola secondaria di primo grado la prima classificata con l’elaborato scritto è Isabella Talia della classe III C della Scuola Frate Francesco, il secondo classificato con il progetto Power Point è Leonardo Del Gaudio della III B della Scuola Frate Francesco.

RISTORANTI DEL CALENDIMAGGIO

 

Contestualmente al Premio “Carlo Lampone” è stata lanciata anche l’iniziativa “Ristoranti del Calendimaggio” grazie all’accordo sottoscritto tra l’Ente Calendimaggio, la Confcommercio locale e Fipe.

 

Dal 24 aprile all’11 maggio le strutture aderenti inseriranno nel proprio menu un piatto unico per rendere omaggio alla Festa di Assisi. La portata verrà servita su un piatto, prodotto dalla Confcommercio e realizzato in maiolica da Fabio Gialletti di Deruta con il logo del Calendimaggio, che verrà regalato a fine pasto.

 

“Con questa iniziativa che unisce storia e cucina, artigianato e ospitalità – ha dichiarato il presidente della Confcommercio Assisi e Valfabbrica Vincenzo Di Santi – speriamo di aumentare il valore di inclusione in quello che è il momento più importante della città di Assisi”.

 

Il costo sarà di 25 euro e sarà possibile consumare il piatto presso i ristoranti: Hostaria Terra Chiama, Ristorante Degli Orti, Il Baccanale, Buca di San Francesco, Ristorante Bar San Francesco, Ristorante Pizzeria I Monaci, Trattoria Da Erminio, Osteria Del Corso, Le Terrazze di Properzio, Red Restaurant, Pizzeria Ristorante Il Duomo, Bistrot Nonna Fanny, Ribelle Assisi, Ristorante Locanda del Podestà, Hostaria La Tradizione e Ristorante L’Estasi.

 

IN TAVERNA

 

Dal 24 aprile al via la Taverna dell’Ente Calendimaggio, sita nella Sala delle Volte in via Arco dei Priori, che servirà ancora una volta i menu proposti da Giorgio Barchiesi, in arte Giorgione.

 

Il noto cuoco e personaggio televisivo, nel corso di alcune serate, incontrerà cittadini, turisti e ammiratori condividendo con loro storie e aneddoti sulla sua cucina, oltre alle sue rinomate ricette con consigli sempre utili su prodotti genuini e procedimenti di preparazione. Insieme alle proposte presenti in Taverna, anche quest’anno sarà attivo il punto ristoro in Piazza del Comune dove sarà possibile gustare panini con la porchetta, vino e dolci.

 

IL PROGRAMMA

 

L’edizione 2024 del Calendimaggio di Assisi si terrà dall’8 all’11 maggio con il consueto programma scandito in quattro giorni. Manifestazione al via mercoledì 8 maggio con alle 15 la benedizione dei vessilli di Magnifica Parte de Sotto, presso la Basilica Superiore di San Francesco, e di Nobilissima Parte de Sopra, presso la Cattedrale di San Rufino. Alle 15.45 con il suono della campana delle Laudi la partenza da Piazza Santa Chiara del corteo dell’Ente Calendimaggio e l’arrivo in Piazza del Comune con l’esecuzione dell’inno del Coprifuoco a cura dei cori delle due Parti.

 

A seguire il Maestro de Campo Bruno Cianetti riceve dal sindaco di Assisi Stefania Proietti le chiavi della città e assume i poteri sovrani. Poi l’ingresso dei cortei di Parte de Sopra e Parte de Sotto, la restituzione del Palio, il saluto di Marco Tarquinio presidente-magistrato dell’Ente Calendimaggio e l’investitura dei giurati. Il pomeriggio si conclude con la lettura dei bandi sfida, l’uscita dei cortei per Corso Mazzini e Piazza Santa Chiara. Alle 21.30, nei vicoli di Parte de Sotto, le rievocazioni di vita medioevale.

 

Giovedì 9 maggio dalle 16 è il giorno di “Madonna Primavera”, la regina della Festa eletta dopo le prove di agilità e di abilità tra i protagonisti di Magnifica e Nobilissima. I giochi di sfida tra le parti sono la gara di tiro dei Balestrieri, la corsa delle tregge (gli antichi carri utilizzati per il trasporto del fieno nelle zone più impervie delle montagne assisane) e il tiro alla fune. A sera, nei vicoli di Parte de Sopra, le rievocazioni di vita medioevale.

 

Venerdì 10 maggio è il giorno de “Lo Spettacolo”: dalle 16 in Piazza del Comune lo spettacolo degli Sbandieratori di Assisi, a seguire il Calendimaggio dei Piccoli. In una versione ‘ridotta’ del Calendimaggio, i giovani partaioli de Sopra (vincitrice dell’edizione dell’anno scorso) e de Sotto, si sfidano in tre giochi di forza e destrezza: fune e corsa al sacco (per bambini fino a 10 anni compiuti) e treggia (per bambini fino a 12 anni compiuti). Seguirà lo spettacolo del Gruppo degli Sbandieratori di Assisi. A sera, dalle 21.30, “La Tenzone”, con il suono della campana delle Laudi e l’ingresso dei cortei della sera con gli spettacolari giochi di fuoco.

 

Infine, sabato 11 maggio è il giorno de “La Sfida”: dalle 16, dopo il suono della campana delle Laudi, l’ingresso dei cortei storici e la successiva uscita dei costumanti in Corso Mazzini e Piazza Santa Chiara. A sera, dalle 21.30, “Il Canto”, con la sfida canora dopo la quale i giurati si ritireranno per decidere l’assegnazione del Palio per questa nuova edizione del Calendimaggio di Assisi 2024.

 

Il Calendimaggio di Assisi anche quest’anno sarà trasmesso in streaming sui canali web di Umbria Webcam e del sito istituzionale dell’Ente Calendimaggio www.calendimaggiodiassisi.com. Abbonamenti per la tribuna già in vendita sul circuito Ticket Italia con accesso diretto dallo stesso sito ufficiale dell’Ente Calendimaggio.

 

 

Ufficio Stampa Ente Calendimaggio di Assisi

Stefano Berti

Lascia un commento