9.4 C
Bastia Umbra
7 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Nuove polemiche sugli addebiti del gas

fabrizia-renziniPer l’assessore Renzini il Comune non è responsabile, ma Brozzi (Pd) incalza e chiede interventi

BASTIA UMBRA Continuano le polemiche sui presunti addebiti in eccesso riscontrati dai cittadini sulle bollette del metano. La segnalazione è partita dal Pd che nei giorni scorsi ha informato l’amministrazione di addebiti elevati rispetto alle autoletture fornite, chiedendo inoltre se ciò fosse in linea con la convenzione stipulata dal gestore con il Comune di Bastia Umbra. In proposito l’assessore Fabrizia Renzini ha chiarito che in merito alla questione “al Comune non possono essere addossate responsabilità poiché la gestione di consumi,tariffe e addebiti è esclusivo appannaggio del gestore”e che “non c’è nessuna convenzione che addossi in tal senso oneri al Comune”,evidenziando che “le informazioni diffuse dal Pd non sono rispondenti a verità”.“Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”, ha replicato all’assessore il segretario del Pd Vannio Brozzi,ribadendo che “vi sono casi in via Cipresso, in via San Michele Arcangelo, in Via Capitini, in Via Aldo Moro, in Via Treves dove le fatturazioni al 31 dicembre 2013, su autoletture già fornite a tempo debito, a oggi non hanno ancora raggiunto il volume di metano esposto nella fattura di dicembre 2013. Secondo lei il cittadino utente a chi si deve rivolgere?”, chiede il segretario, invitando l’assessore a fissare un appuntamento per fornire i dettagli dei casi segnalati. Di recente la Cesap Gas ha peraltro inaugurato la nuova sede,trasferitasi in piazzetta Umberto I. Al taglio del nastro hanno partecipato i responsabili aziendali e l’amministrazione comunale.

Lascia un commento