18.7 C
Bastia Umbra
28 Settembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Ansideri passa al programma:“Sistemeremo piazza Mazzini”

Il sindaco dopo la sua ricandidatura spiega i progetti: “Abbiamo contenuto le tasse nonostante questo momento difficile, possiamo ancora fare bene” 

L’obiettivo è completare quanto fatto

BASTIA UMBRA “Sistemare una volta per tutte piazza Mazzini, da troppo tempo in stato di degrado e pericolo,prevedendo finalmente la costruzione del parcheggio sotterraneo, fondamentale per mantenere la vitalità del centro storico”.Un nuovo futuro per la centralissima piazza di Bastia è solo il primo dei progetti anticipati da Stefano Ansideri nel corso della conferenza stampa di giovedì mattina,nella quale il primo cittadino ha ufficializzato la propria candidatura a sindaco per le elezioni comunali del 2014. A sostenere Ansideri erano presenti molti rappresentanti della maggioranza:la giunta quasi al completo,il consigliere regionale del Pdl Massimo Mantovani nonché i consiglieri comunali e gli esponenti delle liste civiche,dei movimenti e dei partiti che finora hanno assicurato il proprio sostegno (oltre al Pdl anche Udc, Giovani bastioli, Cambiamo Bastia e lista Ansideri).“Malgrado il complesso momento storico – ha aggiunto il sindaco – in questi anni abbiamo contenuto le tasse,ripulito e sistemato la città e avviato importanti progetti per il futuro di Bastia, amministrando nella massima trasparenza e per il bene di tutti, con un atteggiamento univoco e apprezzato al di là delle appartenenze politiche.Per tutti questi motivi – ha concluso – confermo la mia forte volontà di dedicare altri cinque anni ai cittadini di Bastia, certo dell’assenza di ombre sull’onestà dell’operato di questa giunta e delle scelte fatte per portare avanti le linee programmatiche che ci eravamo posti a inizio mandato”. Soddisfazione unanime per i componenti del- la squadra del centrodestra, se- condo cui la ricandidatura di Ansideri è essenziale per completare il percorso iniziato nel 2009 nell’interesse della città e dei suoi cittadini.
Sara Caponi

Lascia un commento