19.8 C
Bastia Umbra
11 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra Sport

Limmi – Olimpia: spettacolo al PalaGiontella.

Davvero entusiasmante l’incontro valido per la 10a di ritorno di questo equilibratissimo girone C, che ha visto contendersi il bottino in palio due sestetti dagli interessi opposti, ma che hanno dimostrato di parlare lo stesso linguaggio sportivo, nonostante i punti di differenza in graduatoria.
La spunta al photo-finish la compagine che forse aveva più fame di punti, l’Olimpia Ravenna di coach Breviglieri, che rimane in corsa per il titolo (a -4 dal tandem di testa Zambelli Orvieto e Conad Sicomputer Ravenna) e di certo per i Play-Off.
Ma grande prova di carattere per la Limmi School Volley Bastia, che ha più volte l’opportunità di portare a proprio favore il match, e che dimostra di poter ambire a mete ben più “alte” di un 10 posto un po’ bugiardo (n.b. con soli 3 punti in più la Videomusic Castelfranco occupa la settima posizione).
Quando il gioco si fa duro, la Limmi non può prescindere dalle colonne sempreverdi Tosti e Cruciani, con una Beatrice Meniconi ancora in crescita e – a tratti – imprendibile.
Per la Cmc Olimpia Ravenna è Giada Benazzi a fare la differenza, con 20 punti di personale ed un turno di servizio davvero velenoso.
Inizio di match che rispecchia l’andamento assolutamente equilibrato dell’intero incontro, con Peretto e Meniconi che scaldano i motori sfruttando la potenza dei propri colpi; ha la meglio l’atleta umbra, assistita da una brillante Silvia Tosti che d’astuzia guadagna un minimo vantaggio per le sue compagne (8-6). Nella fase mediale del primo parziale è ancora un favorevole turno di servizio di Beatrice Meniconi a consentire alla Limmi di allungare, costringendo coach Breviglieri al time-out. Ma quando la School sembra poter scappare (16-11), arrivano 3 colpi vincenti consecutivi per l’Olimpia che chiamano al t.o. questa volta coach Sperandio. 
Ma nel finale di set è Valentini show: la Limmi allunga e l’atleta con il 2 dietro la maglia schiaccia a terra di rabbia il punto dell’1 a 0 (25-17).
Inerzia del match tutta spostata dalla parte delle padrone di casa che, con capitan Tosti, ripartono subito alla grande (5-1); Neriotti e Benazzi suonano però la carica e l’Olimpia riagguanta il pari con il 5-5 che Sperandio non prende bene, ma al primo tecnico è ancora avanti la Limmi con un missile terra-aria di Francesca Valentini (8-6).
Prende coraggio il sestetto di casa, con Cristina Cruciani che trova le misure giuste e indirizza il set dalla parte della School Volley Bastia (16-11), ma il black-out delle umbre consente a Benazzi e compagne di risalire e si torna addirittura sul 19-19.
Ping-pong di emozioni, ma è ancora Tosti a compiere il colpo di reni per la School che va avanti +3 (22-19), prima di spegnersi, però, sul più bello: ringrazia l’Olimpia, che – con 6 punti consecutivi – rimette in parità un match che si era complicato e non poco (22-25).
Non accusa di certo il colpo la Limmi, che riparte fortissimo con l’ace di Lucrezia Ceccarelli e – ancora con Valentini – passa avanti al primo tecnico (8-4).
Rimonta però l’Olimpia, che ora gusta il bottino pieno, e così nella fascia centrale del set si va punto a punto con le due compagini che si fronteggiano ad armi pari.
Alla lunga prevale però l’esperienza del sestetto ospite, che allunga sulla School e completa la rimonta (17-25).
Più di un’occasione sprecata per la School Volley Bastia, e – forse – proprio per questo non ci sta ad arrendersi il sestetto del tandem Sperandio-Raspa, che – sotto 0 a 3 – torna subito avanti (8-7).
Si innalzano le torri Cruciani e Tosti e la Limmi scappa, di prepotenza, prendendo il largo su un’Olimpia che non riesce a prendere le contromisure adatte alla rabbia della School (16-9).
Si inizia a percepire odore di tie-break, tanto che il parziale scorre avanti senza eccessivi problemi per la Limmi che, controllando, si assicura – almeno – un punto (25-17).
Dopo oltre due ore di gioco tanta stanchezza, ma anche tanta voglia di prevalere si traducono in un tie-break spettacolare che riproduce fedelmente l’equilibrio e il fascino dell’intero incontro.
Trova due punti di vantaggio l’Olimpia Ravenna, che porta avanti preziosamente fino all’ace di Ceccarelli (9-10), che spezza l’entusiasmo ospite e permette alla Limmi di rimettere – di nuovo – sul pari il risultato (11-11).
Botti finali e tanta tensione sui volti delle atlete: a prevalere è il sestetto ospite dell’Olimpia Ravenna (12-15), che ottiene i due punti rimasti in palio, ma al termine di una gara davvero equilibrata fino alla fine e, soprattutto, molto spettacolare!
LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA – CMC OLIMPIA RAVENNA = 2-3 (25-17; 22-25; 17-25; 25-17; 12-15)
LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA: Pici (L), Valentini 9, Cruciani 12, Marcacci 4, Castellucci 5, Piccari (L), Tosti 16, Gallina, Nana, Ceccarelli 6, Meniconi 15. N.e.: Patrignani, Patasce, Ribelli. All.: Gian Paolo Sperandio; ass.: Fabrizio Raspa.
CMC OLIMPIA RAVENNA: Peretto 8, Bandini, Rossini 17, Panetoni (L), Assirelli 12, Lancellotti 3, Neriotti 14, D’Aurea, Benazzi 20, Dametto. N.e.: Laghi, Babbi. All.: Marco Breviglieri; ass.: Simone Bendandi.
ARBITRI: Michele Brunelli e Martin Polenta di Ancona
Limmi: (b.s. 4; v. 5; ricez. pos. 69%; prf. 41%; attacco 35%; muri 4; errori 17.)
Olimpia: (b.s. 11; v. 6; ricez. pos. 67%; prf. 49%; attacco 33%; muri 6; errori 23.)
09/04/2017
Alberto Marino

Lascia un commento