26.8 C
Bastia Umbra
9 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Nazione

Riommi ora lavorerà per il sindaco Ansideri

ansideriBastia: dopo una lunga carriera in Regione torna a fare il funzionario comunale
LA CURIOSITA’ Quando ‘congelò’ l’incarico la giunta era di sinistra Oggi governa il centrodestra
BASTIA UMBRA –DOMANI, tornerà a riunirsi il consiglio comunale (alle 19.30), nella Sala della Consulta. L’ordine del giorno si aprirà, dopo l’approvazione dei verbali, con la ratifica del «rientro in servizio del dottor Vincenzo Riommi», decisione deliberata dalla giunta municipale. Riommi, folignate, è stato amministratore di lungo corso in Regione che ora, dopo le ultime elezioni in cui non era candidato, lascia per tornare al suo lavoro. Cessate le funzioni di assessore regionale al bilancio infatti, è rientrato da qualche giorno nel ruolo di dipendente comunale, in forza alla ripartizione ‘Affari generali’. Nel lontano 2001 lasciò il lavoro di funzionario comunale (ricopriva la qualifica di vicesegretario) perchè fu chiamato dall’allora governatrice Maria Rita Lorenzetti a ricoprire il ruolo di assessore regionale dell’Umbria. Forse sono pochi quelli che oggi a bastia ricordano che era vicesegretario comunale, del resto sono passati ben 14 anni. Riommi in ogni caso è stato per molto tempo in quell’incarico. Quando già nella seconda metà degli anni Novanta era anche vicesindaco di Foligno e in questa veste seguì le vicende del terremoto del 1997, quando presidente era Bruno Bracalente. A Bastia in quegli anni era sindaco Lazzaro Bogliari con una giunta e una maggioranza di centrosinistra . Oggi il Comune è guidato dal sindaco Stefano Ansideri, al secondo mandato, con una giunta sostenuta dalla maggioranza di centrodestra. Quindici anni fa segretario comunale di Bastia era una donna, la dottoressa Grechi, oggi è ancora una donna, la dottoressa Clara Brunacci. Riommi, laureato in giurisprudenza, nel suo precedente periodo di lavoro in Comune a Bastia veniva spesso chiamato per istruire pratiche tecniche e amministrative proprio per le sue conoscenze in materia di diritto.
m.s.

Lascia un commento