9.5 C
Bastia Umbra
30 Novembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Nazione

Botta e risposta tra Renzini e Brozzi sulle bollette del gas

Vannio-Brozzifabrizia-renziniBASTIA UMBRA —E’ VENUTA fuori un’aspra polemica sui pagamenti delle bollette del gas-metano dopo che il Pd aveva denunciato pubblicamente che la società Cesap, che vende agli utenti il gas metano di uso domestico e per le imprese, non terrebbe conto dell’autolettura degli utenti ma inserirebbe nelle bollette importi più elevati, anche di notevole entità. L’assessore comunale Fabrizia Renzini, in un blog, ha preso posizione invitando i democratici ad usare argomenti più seri e non ricorrere a questi mezzucci pur di polemizzare con la Giunta Ansideri. Immediata la controreplica del segretario Pd Vannio Brozzi, che ribadisce la gravità del comportamento della società di gestione del metano, soprattutto per le famiglie di pensionati e di indigenti. Per chiarire e approfondire l’argomento ha invitato l’assessore Renzini a fissare un appuntamento.

1 commento

Fabrizia Renzini 10 Febbraio 2014 at 17:09

SI RIPORTA DICHIARAZIONE DELL’ASSESSORE RENZINI, GIA’ INVIATA AD ALTRE TESTATE GIORNALISTICHE.

Pregiatissimo Segretario Brozzi, La ringrazio della Sua risposta diretta. Vorrei, con questa mia replica, fare definitivamente chiarezza sul punto, esprimendomi così – anche in considerazione della professione che esercito – a piena tutela dei miei Concittadini. A tal fine, devo purtroppo informarLa (visto che all’informazione nè Lei nè i Suoi adepti avete dedicato abbastanza tempo ed attenzione, almeno a giudicare da quanto asserite) che il Comune di Bastia Umbra non ha alcun rapporto contrattuale con la CESAP. Per spiegarmi meglio: contrariamente a quanto affermato nel Vs pretestuoso articolo, NON E’ MAI STATA SOTTOSCRITTA ALCUNA CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI BASTIA UMBRA E LA CESAP S.R.L., la quale ultima svolge i propri servizi in qualità di azienda privata e, come tale, in maniera autonoma. Ciò significa che, da un lato, i Cittadini del ns Comune sono ampiamente liberi di scegliere il proprio gestore, che può essere Cesap piuttosto che Eni o Edison; dall’altro, che nessuna responsabilità è ascrivibile al Sindaco Ansideri o alla sua Amministrazione in quanto completamente estranei al modo di operare della CESAP (appunto perché non legati da alcun vincolo contrattuale). Pertanto, se qualche disguido c’è stato per quei Cittadini residenti nelle vie da Lei così scrupolosamente elencate, il consiglio che mi giunge doveroso dare loro è quello di rivolgersi non al Comune, ma alla CESAP e risolvere quindi con l’azienda privata erogatrice del servizio le suesposte problematiche. Quanto a Lei – Amministratore esperto, conosciuto e sulla breccia da lungo tempo – mi rammarica dover essere proprio io – Amministratrice da soli 2 anni – a ricordarLe che la trasparenza di ogni Pubblica Amministrazione fonda le sue basi proprio nella capacità di saper dare ai Cittadini informazioni giuste e veritiere; e ciò nell’ottica di soddisfare, in maniera responsabile, solo ed esclusivamente quell’interesse collettivo di cui gli stessi sono portatori.
Questa e solo questa è l’azione politica che quotidianamente mi anima.
Cordialmente Le auguro buona serata.
Fabrizia Renzini

Rispondi

Lascia un commento