9.1 C
Bastia Umbra
7 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Attualità

Al Convitto di Assisi con le Arance della Salute di AIRC

 Venerdì 24 gennaio torna ad Assisi l’appuntamento con le “Arance della Salute”, scelte dall’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro come simbolo dell’alimentazione sana e protettiva. La distribuzione delle reticelle contenenti 2,5 kg di arance rosse si terrà nell’ingresso del Convitto Nazionale Principe di Napoli in Piazza Matteotti dalle ore 8 alle 13. Con un contributo di 9 euro sarà possibile sostenere concretamente il lavoro dei ricercatori e portare a casa un pieno di vitamine. L’iniziativa è aperta a tutta la cittadinanza.

Gli alunni della Scuola Primaria del Convitto Nazionale partecipano ormai da anni all’iniziativa “Cancro, io ti boccio”, diventando volontari per un giorno e distribuendo, con l’aiuto anche dei genitori, le “Arance della Salute”. Agli insegnanti spetta invece il compito di diffondere nelle classi le conoscenze sugli stili di vita salutari e il significato della ricerca scientifica. Un bagaglio culturale che è molto importante venga acquisito fin da piccoli.

È ormai noto che le arance racchiudono un grande patrimonio di antiossidanti e di vitamina C.  L’arancia rossa, in particolare, contiene il quaranta per cento circa in più di vitamina C rispetto agli altri agrumi, e gli antociani, pigmenti naturali dagli straordinari poteri antiossidanti. Ecco perché è il frutto più indicato per simboleggiare la prevenzione del cancro.

Per accompagnare gli italiani ad adottare abitudini sane a tavola, con le “Arance della Salute” viene distribuito lo speciale “Il cibo giusto per ogni età. Consigli per una sana alimentazione”, realizzato con la consulenza di Anna Villarini, biologa nutrizionista e ricercatrice dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. Ogni età ha i propri bisogni e quindi anche ciò che mettiamo nel piatto dovrebbe variare col passare del tempo. La guida contiene inoltre alcune ricette preparate dallo chef Sergio Barzetti, in collaborazione con Cucina Italiana, per mettere in pratica i consigli degli esperti.

 

22/01/2014

Francesca Vignoli

 

Lascia un commento