20.7 C
Bastia Umbra
27 Settembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

AGRIUMBRIA QUARANTACINQUE ANNI E NON SENTIRLI

ZOOTECNIA Tutto esaurito per l’edizione 2013:
425 operatori diretti che rappresentano 1.500 ditte del settore

di Stefania Piccotti
BASTIA UMBRA – E’ la più antica fiera dell’Umbria ma ha uno spirito ancora giovane e guarda con ottimismo al futuro:è Agriumbria, giunta ormai alla 45esima edizione. Da venerdì 5 a domenica 7 aprile nel quartiere fieristico di Bastia Umbra si terrà l’annuale Mostra nazionale dell’ agricoltura, zootecnia e alimentazione.Il logo scelto per questa edizione è il cubo di Rubik, ogni faccia rappresenta un settore rurale elo slogan è “L’Agricoltura fa quadrato”, ossia tutte le sue componenti collaborano,come Agriumbria con il gruppo Grifo Agroalimentare.Con il logo della manifestazione sono infatti state marchiate 3 milioni di buste di latte “100% Umbria”.Il programma è stato presentato ieri a palazzo Donini da Lazzaro Bogliari, presidente di Umbriafiere, con Stefano Antiseri, sindaco di Bastia Umbra, Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di commercio di Perugia ed i due assessori, quello regionale all’Agricoltura, Fernanda Cecchini,ed il provinciale al Turismo, Roberto Bertini.
Anche quest’anno la manifestazione ha registrato il tutto esaurito: gli oltre 75mila metri quadrati espositivi ospiteranno 425 operatori diretti che rappresentano 1.500 ditte del settore. “Mancano più di 6mila mq di superficie espositiva, per soddisfare tutte le richieste di adesione – ha spiegato Bogliari – “che si è rivolto ai rappresentanti della Regione e del Comune di Bastia,per concertare un eventuale ampliamento della struttura fieristica. “Se manca un ettaro per gli espositori, nonostante la crisi economica, è un buon segno – ha commentato la Cecchini – “ insistendo su una riqualificazione delle strutture esistenti ed una rigorosa selezione degli operatori presenti,che garantiscano la consueta qualità della fiera. A conferma del prestigio della manifestazione quest’anno ci sarà la presenza di Paolo De Castro, ministro delle Politiche agricole, agroalimentari e Forestale e la qualità degli appuntamenti in programma. Venerdì alle 9,15 ci sarà l’inaugurazione e seguiranno i convegni che si apriranno alle con la conferenza nazionale “Bilancio europeo e nuova Pac,le opportunità per l’agricoltura”,organizzata da Cia e Confagricoltura. Il ciclo di incontri si chiuderà domenica alle 9 con la I? Olimpiade nazionale del gastronomo macellaio, una gara con professionisti proveniente da tutt’intera,organizzata da Federcarni.
Il programma zootecnico si aprirà invece con la gara di giudizio razza Chianina riservata agli studenti degli istituti tecnici agrari, mostre mercato,esposizioni dei migliori esemplari bovini, ovicaprini, equini e avicunicoli.Il consorzio del Vitellone Bianco organizzerà laboratori dedicati per bambini,mini corsi per adulti e degustazioni in collaborazione con gli istituti alberghieri umbri e l’Università dei Sapori.Una mostra di trattori d’epoca organizzata dall’Automoclub storico assisano “Asa” ed il “Concorso nazionale sicurezza 2013”,in collaborazione con Enama(Ente nazionale per la meccanizzazione agricola),saranno tra le novità della fiera,un appuntamento immancabile nel mondo agricolo
“come l’antica festa della battitura”.

Lascia un commento