15.9 C
Bastia Umbra
26 Settembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Cultura

Al Teatro Lyrick di Assisi il debutto del nuovo spettacolo di Andrea Scanzi “E ti vengo a cercare” voli imprevedibili ed ascese velocissime di uno dei più grandi artisti della musica italiana Franco Battiato.

Si terrà al Teatro Lyrick di Assisi il debutto di E ti vengo a cercare, voli imprevedibili ed ascese velocissime di Franco Battiato, nuovo spettacolo di Andrea Scanzi che salirà sul palco il 17 marzo alle 21.15.

Franco Battiato è stato un rivoluzionario in servizio permanente della musica italiana. Ha vissuto mille volte, reinventandosi ogni volta. Sperimentatore, mistico, pioniere. Originale e inquieto, lirico e pop, alto e (apparentemente) basso. Uno dei più grandi artisti italiani. Andrea Scanzi, già autore a teatro di spettacoli analoghi su Giorgio Gaber, Fabrizio De André, Ivan Graziani e Pink Floyd, ne ripercorre la carriera con particolare attenzione al (lungo) periodo d’oro che va da L’era del cinghiale bianco a Gommalacca, senza però dimenticare le sperimentazioni degli esordi e al tempo stesso gli ultimi lavori discografici, le cover e le tante collaborazioni.

Accanto a lui, a cantare e suonare alcuni dei brani più significativi di Battiato, Gianluca Di Febo, leader dei Terza Corsia e dei Floyd On The Wing, sul palco con Scanzi anche nello spettacolo Shine On dedicato ai Pink Floyd. Nello spettacolo sarà anche Battiato stesso, grazie a foto e a video che contrappunteranno il racconto. “E ti vengo a cercare” è una maniera garbata per raccontare, e ringraziare, un gigante che ci ha insegnato com’è difficile trovare l’alba dentro l’imbrunire.

Prevendite su circuito Ticket Italia.

 

La stagione teatrale del Teatro Lyrick è organizzata da Associazione Culturale Zona Franca, direzione artistica di Paolo Cardinali, in collaborazione e con il contributo del Comune della Città di Assisi.

Sito ufficiale www.teatrolyrick.com

14/03/2022

Ufficio stampa Zona Franca Francesca Cecchini

Lascia un commento