17.2 C
Bastia Umbra
19 Settembre 2019
Terrenostre 4.0
Assisi Cultura

“SATURDAY FOR FUTURE” SABATO 3 AGOSTO AL LYRICK TUTTI I GIOVANI AD ASSISI PER UN MONDO ECOSOSTENIBILE.

“Saturday for future” è l’iniziativa dedicata ai giovani di Assisi, e non solo, che si svolgerà sabato pomeriggio al Teatro Lyrick a partire dalle 17.30 per dare voce a sogni, idee e azioni concrete su ambiente ed ecosostenibilità.

Nella Sala degli Emblemi del Palazzo Comunale è stato presentato il programma che nel primo sabato pomeriggio di agosto prevede una serie di interventi da parte di attori della sostenibilità ambientale, da GreenPeace ad Arpa ai ragazzi di Friday for Future al Sacro Convento di Assisi con il progetto Fra Sole, saranno presenti anche startup di giovani che lavorano con e per l’ambiente. L’iniziativa vedrà presente anche il prof Leonardo Becchetti, cofondatore della scuola di economia civile, che insieme ad Enrico Giovannini, portavoce dell’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (Asvis), ha lanciato l’iniziativa nazionale SATURDAYS FOR FUTURE per invitare i ragazzi a coinvolgere le loro famiglie in ‘sabati sostenibili’ dedicati a cambiare le abitudini di spesa. L’idea è far sì che il sabato, il giorno successivo alla mobilitazione di Friday for future, quando oltre la metà delle persone fa abitualmente la spesa settimanale, si trasformi per tutti nel giorno del ‘voto con il portafoglio’ a favore della sostenibilità ambientale e sociale.

Il sindaco Stefania Proietti ha spiegato che si tratta di un’iniziativa proposta dall’assessorato alle politiche giovanili alla quale collabora l’associazione culturale giovanile  Riverock, attiva da 10 anni ad Assisi, e si inquadra in un movimento che a livello nazionale inizia a battersi contro la politica economica che non pensa all’ambiente. “Si tratta di un evento antesignano allo scopo di sensibilizzare i giovani – ha detto il sindaco – a fare scelte sostenibili nella vita quotidiana, a compiere gesti anche piccoli, purchè vadano nella direzione di non mortificare l’ambiente. Soltanto sommando i gesti di ognuno di noi possiamo cambiare il mondo, e i gesti riguardano anche le scelte in campo economico che se sono fatte con attenzione alla sostenibilità e allo spreco  possono giovare all’ambiente e soprattutto diventare gesto concreto di giustizia sociale. Il primo sabato sostenibile di Assisi verso SATURDAY FOR FUTURE, che mira a rendere protagonisti i giovani verso un futuro più giusto e sostenibile, si inquadra anche nelle iniziative di avvicinamento al grande evento The Economy of Francesco quando, il prossimo marzo 2020 su invito di Papa Francesco, giungeranno ad Assisi giovani da tutto il mondo per concretizzare una nuova economia più giusta, solidale e sostenibile”.

L’assessore alle politiche giovanili Veronica Cavallucci ha raccontato come è nata l’idea del Saturday for future: “All’inizio pensavamo a un momento di festa dedicata ai giovani, a creare uno spazio dove farli incontrare, poi è maturata la convinzione di un talk per approfondire le tematiche legate all’ecologia. Un’occasione per riflettere su quelli che possono essere gli stili di vita, le scelte, in coerenza con la sostenibilità ambientale perché in questo ambito tutti possiamo e dobbiamo fare qualcosa”.

Cristiano Croci di Riverock ha illustrato nel dettaglio il programma, presentando gli ospiti, a cominciare dal professor Leonardo Becchetti, direttore scientifico di Next (Nuova economia x tutti)  a Gabriele Salari di Greenpeace Italia, da Fra Simone Tenuti del Sacro Convento di Assisi al gruppo che sostiene Friday for future di Greta Thumberg, da Mauro Nardocci di Seads a Mick Odeli di Drawlight, da Francesco Aiello di Arpa Umbria a Stefano Vitali dell’Associaione Canapamo.

Insomma tanti ospiti per un talk d’eccezione per il tema scelto e dedicato ai giovani, pensando per primi ai 4200 ragazzi tra i 15 e i 30 anni di Assisi, ma non solo perché l’evento è aperto a tutti coloro che sono alla ricerca di informazioni e vogliono arricchirsi su questioni di notevole importanza per il presente e il futuro di ognuno di noi.

E’ previsto dopo il talk e dopo un aperitivo anche un concerto con una superband che eseguirà nell’anno del 50esimo anniversario della sua uscita “Abbey Road”, l’ultimo vero disco in studio del Beatles.

 

31/07/2019

Ufficio stampa

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy