20.9 C
Bastia Umbra
19 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra

Umbria Sposi è la fiera dei desideri. Ottima risposta di pubblico e soddisfazione da parte di operatori e professionisti.

Il settore conferma una certa vitalità, personalizzazione e ricerca del particolare restano le tendenze”

Umbria Sposi si conferma come l’evento di riferimento del settore matrimoni e cerimonie per l’Umbria e il Centro Italia. La manifestazione fieristica, organizzata da Umbriafiere e giunta quest’anno alla sua XXIII edizione, continua, attraverso i professionisti e le aziende partecipanti, a rispondere alle esigenze e ai sogni dei futuri sposi.Nell’immaginario collettivo quello del matrimonio resta sempre il giorno più bello, da celebrare ed esaltare in ogni suo particolare. Per questo motivo, all’interno dei padiglioni i visitatori hanno potuto trovare un ventaglio di offerte commerciali e diverse novità come il nuovo reparto “Regala Arte”“La personalizzazione dell’evento e la ricerca del particolare – spiegano da Umbriafiere – restano le tendenze di un settore che nel 2016 dimostra nuova vitalità. Soddisfazione è stata espressa da parte dei numerosi operatori, aziende e professionisti presenti in fiera”. Molte le giovani coppie, spesso accompagnate dai genitori, che nella tre giorni hanno varcato i cancelli di Umbriafiere: un flusso costante che ha registrato una decisa impennata la domenica. “Si tratta di importanti risultati ottenuti grazie ad un accurato lavoro di selezione dei migliori operatori del settore, che con le loro proposte contribuiscono a rendere questo salone davvero unico e diversificato per proposte e soluzioni. Umbria Sposi – proseguono- da Umbriafere – restala più grande vetrina delle idee e delle occasioni per gli sposi, la fiera del bello e dell’eleganza concepita per soddisfare ogni esigenza per le nozze e per offrire soluzioni qualificate per organizzare con stile qualsiasi ricorrenza da festeggiare”.

Numeri alla mano, soddisfazione generale viene espressa da parte di Lazzaro Bogliari, presidente di Umbriafiere, che conferma il trend positivo di presenze che si sommano a quelle dei tanti eventi che si sono svolti nei padiglioni fieristici e che nel 2016 si possono stimare in oltre 400mila visitatori.

Nel week end appena concluso Umbriafiere ha ospitato, in contemporanea al salone dedicato agli sposi, anche Hobby Show, fiera della creatività al femminile dedicata alle appassionate di hobbystica, che si è svolta in contemporanea a Umbria Sposi e che ha registrato oltre 5.000 presenze. Come spiega Angelo Altamura, che del “network” di Hobby Show èExhibition director: “Sono numeri che ci fanno molto piacere e che vanno oltre le nostre migliori previsioni, visto che si trattava di un evento che si è svolto in un momento molto delicato per la popolazione umbra. E nel generale desiderio di un rapido ritorno alla normalità, anche quello offerto dai visitatori della nostra manifestazione è stato un segnale molto incoraggiante, che ci ha resi orgogliosi della nostra decisione di confermare nonostante tutto l’appuntamento fieristico”.

 

23/11/2016

Ufficio stampa

Mg2 comunicazione – studio associato

 

Lascia un commento