23 C
Bastia Umbra
14 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

“Migaghelli” epicentro della giornata numero 3

bastiacalciopresentazioneMontecucco: “Qui da poco, mo ho già capito quant’è importante questa gara”. Per i biancorossi presentazione in piazza
Torna il derby più sentito dalla tifoseria. Obiettivo su Angelana-Bastia
SANTA MARIA DEGLI ANGELI Al “Migaghelli” torna un derby tanto sentito: oggi arriva il Bastia per un testa-coda che conta già tantissimo. I padroni di casa giungono a punteggio pieno all’importante sfida, dopo un’ottima partenza che non ha deluso le aspettative. Angelana chiamata a far bene, dopo un mercato estivo che ha portato a tanti cambiamenti; Andrea Montecucco, allenatore giallorosso, tiene i piedi ben piantati a terra: “Durante il cammino di una stagione, a volte capita di dover disputare impegni che valgono doppio – ha detto il mister nell’immediata vigila del match – e oggi sarà uno di questi. Da non molto sono qui,ma è bastato molto poco per capire quanto questa partita sia sentita da queste parti. Ci teniamo noi, ci tengono moltissimo i nostri tifosi che ringrazio perché ci sono sempre vicini e ci seguono ovunque”. Poi sulla sua squadra: “Stiamo bene, ho tutta la rosa a disposizione. Ho detto ai ragazzi di non guardare la classifica, partire bene è stato di grande aiuto, ma siamo una squadra del tutto nuova e servirà tempo per mettere a punto ogni dettaglio. Contro il Bastia sarà una gara difficilissima, un impegno a parte”. Infine sull’avversario: “Sono forti e attrezzati per fare bene. La loro classifica è bugiarda – ha concluso l’allenatore giallorosso – non hanno raccolto nulla in termini di punti,ma ho rivisto le partite e il risultato è stato sempre bugiardo. Dovremo essere concentrati dall’inizio alla fine, sarà durissima, avremo il fattore campo dalla nostra parte”. Ma l’Angelana vuole i tre punti.
Qui Bastia Un caldo sabato di pallone in Piazza Mazzini a Bastia Umbra, che ha visto presentarsi ai tifosi e alla cittadinanza i biancorossi di Eccellenza, dai più piccoli fino alla prima squadra. I primi ad essere chiamati davanti al pubblico sono stati i più piccoli campioncini di domani, che successivamente si sono esibiti in giochi e partitelle sull’insolito terreno della piazza cittadina. L’Accademia Calcio Bastia ha presentato i Piccoli Amici, seguiti dai Pulcini, gli Esordienti e i più grandi Giovanissimi e Allievi;infine è toccato alla Juniores del figliol prodigo bastiolo,Filippo Furiani, che vanta alcuni promettentissimi giovani, che hanno già avuto modo di vestire la maglia della Prima Squadra, allenata dal mister Michele Scapicchi. La serata si è conclusa con l’incitamento dei tifosi a fare bene nel derby per riprendersi le posizioni che contano in classifica e il successivo spostamento nelle taverne dei 4 Rioni (Moncioveta, San Rocco, Sant’Angelo e Portella) che stanno animando la città proprio in questi giorni con la 53a edizione delPalio de San Michele. Importante inoltre sottolineare l’appello lanciato agli imprenditori locali, con la speranza che possano riuscire ad aiutare la società. Ha parlato durante la giornata di festa in Piazza Mazzini a Bastia Umbra, organizzata per la presentazione ufficiale delle giovanili nonchè di Juniores e Prima Squadra,l’allenatore dei biancorossi, Michele Scapicchi, in vista del sentito derby contro l’Angelana. “Sicuramente loro stanno attraversando unmomento positivo al contrario nostro – ha riconosciuto il mister, che precisa – anche se possiamo definire più un momento sfortunato che negativo quello del Bastia. So che peri tifosi e per la piazza questa è una partita particolarmente sentita, ma i miei ragazzi sono sereni e stiamo preparando il match al meglio. Sappiamo comunque di essere una buona squadra, temuta da tutti, nonostante la classifica”. Ha parlato, Scapicchi, anche a proposito dei nuovi rinforzi arrivati in settimana: Mattelli, giovane portiere ’97, e Cirillo, proveniente dal Foligno. “Mattelli è un buon portiere che torna a Bastia, ma deve ancora recuperare da 20 giorni di stop,mentre sto valutando se far giocare Cirillo dall’inizio, nel derby, o a partita in corso: comunque, sicuramente saprà darci una mano.”Dalle parole ora sarà necessario passare ai fatti, vista l’importanza del match, ma soprattutto vista la classifica del Bastia,che ancora giace a -1 in fondo all’Eccellenza umbra.

Lascia un commento