20.9 C
Bastia Umbra
19 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Politica

Claudio Ricci (Centro Destra e Liste Civiche in Regione), Forti Dubbi sulla Stazione ad Alta Velocità in Toscana: l'Umbria Diventerebbe Più Isolata.

Claudio Ricci (portavoce centro destra e liste civiche in Consiglio Regionale) ribadisce, come già fatto in questi mesi, insieme ai consiglieri di opposizione Valerio Mancini, Emanuele Fiorini, Raffaele Nevi, Marco Squarta e Sergio De Vincenzi, i “forti dubbi” sulla scelta della stazione ad alta velocità in Toscana, Mediaetruria, fuori dall’Umbria, a circa 50 Km da Perugia (isolando la Regione dalla rete italiana ad europea ad alta velocità ferroviaria).

In questi giorni anche esperti e tecnici, come riportato dalla stampa anche on line, fanno emergere “molti dubbi” parlando si anche di “inutilità” per l’Umbria (e per i pendolari) che farebbe perdere attrattività turistica e potenziali investimento (che verrebbero “canalizzati” nelle zone dove ci sono maggiori nodi di accesso ai sistemi di trasposto).

La nostra visione strategica è quella di portare l’alta velocità al centro dell’Umbria (vicino all’aeroporto e ai nodi stradali principali come la futura rete, fra l’Umbria e le Marche, della quadrilatero), riproponendo come strategica la variante ferroviaria Orte Falconara (che toccherebbe anche l’eugubino gualdese) nonché aumentando i convogli ferroviari (con i treni freccia argento) che già oggi potrebbero passare di più in Umbria percorrendo la rete ferroviaria esistente (anche per collegare Perugia con Milano in poco oltre le tre ore).

Auspichiamo che tutti, incluse le categorie culturali e socio economiche, si “mobilitino” per evitare la sempre maggiore “emarginazione dell’Umbria” che sta diventando una Regione debole e fragile (come riportato, anche recentemente, da molti studi economici).

 18/08/2015
Claudio Ricci

Lascia un commento