21.6 C
Bastia Umbra
19 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Politica

Claudio Ricci, Continuano ad Arrivare Dati Negativi Socio Economici sull'Umbria: Molti se ne Vanno dalla Regione per Mancanza di Attività Innovative. Occorre un Piano di Interventi.

Perugia, 20 luglio 2015.

Continua quasi ogni giorno – cita Claudio Ricci (portavoce centro destra e liste civiche) – la pubblicazione di indicatori socio economici che fanno emergere le grandi difficoltà dell’Umbria ormai una Regione “debole e molto in difficoltà”.

Dopo la Banca d’Italia (che aveva rilevato, nel rapporto sull’economia dell’Umbria, come la popolazione in stato di povertà era passata dal 2.2% al 10.4%) e l’istituto nazionale di statistica (stimava in 30.000 le famiglie povere in Umbria, con dati più negativi delle altre regioni del centro Italia) arrivano le indicazioni della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli su dati ISTAT (schema pubblicato, ieri 19 luglio, dal Corriere della Sera): le persone e i giovani se ne vanno, sempre più, dall’Umbria (come avviene nel Sud) verso altre Regioni con maggiori attività innovative (start up) e capacità di attrarre nuovi progetti e investimenti.

Ribadiamo, come già fatto in una mozione (presenta all’Assemblea Legislativa dell’Umbria), che risulta urgente definire un “piano di marketing operativo” per individuare “azioni concrete”, capaci di mettere insieme risorse pubbliche – anche comunitarie – e private coinvolgendo le categorie socio economiche regionali.

Claudio Ricci

Lascia un commento