27.6 C
Bastia Umbra
19 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Nazione

Il Bastia ne prende 6 dalla Juve Stabia

acbastiaL’amichevole Eppure la squadra di Magrini non ha demeritato
Juve Stabia 6 Bastia 0
JUVE STABIA: Branescu (1’ st Viotti), Ciancio (1’ st Ghiringhelli), Martinelli (1’ st Di Nunzio), Murulo ( 1 ‘ st Figlimeni), Zampiano (1’ st Carillo), Djiby (Jdaji), Donnelli (1’ st Davi, Succiu (1’ st Zito), Mezzavilla, (1’ st Elefante), Sowe, Di Carmine. All. Braglia
BASTIA: Mosca (Mancioli), Annibaldi (Mammoli), Stoppini (Ferranti, 15’ st Bormioli), Mattia (Marioli, 29’ st Ricci), Cossu (Ciccioli), Pierotti (Sgambato), Marchetti (Baldinelli), Arcioni (Bellavita), Majella (Di Pietro, 20’ st Manea), Fabris (Fontanella), Pelliccia (Peluso). Allenatore Magrini.
Marcatori: Di Carmine 35’ pt e 66’ st, Djiby 45’ pt, Zito 5’ st, Sowe 14’ st, Jdaji 43’ st.
Cascia -NON C’È CHE DIRE: a fine luglio si può disputare una bella amichevole tra due squadre con grandi motivazioni: Juve Stabia e Bastia.
Sono stati gli umbri che, nonostante la differenza di categoria, hanno tenuto il campo con grande determinazione riuscendo nella prima fase, anzi per tutto il primo tempo, a giocare ad un buonissimo livello. Le due reti dello Stabia sono arrivate la prima al 35’ con Di Carmine in presunto fuorigioco e allo scadere al 45’ con Djiby in mischia. Al 36’ pt Pelliccia ha fallito il bersaglio per il Bastia a tu per tu col portiere, mentre al 35’ st per un fallo su Peluso è stato concesso il rigore che Sgambato ha concluso fuori bersaglio.
Una bella soddisfazione sottolinea il direttore Doriano Aglini, soddisfatto per quanto ha visto e anche per le prospettive di questo Bastia. «Stiamo lavorando e la nostra attenzione — ha detto — è mirata a preparare un undici forte e determinato. La campagna acquisti non è finita». Si cerca ancora un esterno sinistro, un trequartista e un attaccante.

enbsp;

Il Bastia prende anche Fontanella
Storti, deciso l’addio al Todi
Calcio Tre bei acquisti per il San’Erminio del presidente Pannacci
Stefano Bagliani
Perugia -STA NASCENDO un bel Bastia se è vero che al fianco di Nunzio Majella (‘87), ex di Deruta e Pierantonio, lo scorso anno prima al Nardò poi al Monopoli, giostrerà in attacco Mario Fontanella (‘90), in arrivo dalla Sarnese.
NIENTE TODI PER STORTI. L’avevamo purtroppo annunciato e alla fine Daniele Storti è costretto, suo malgrado, ad evitare di fare ritorno nel ‘suo’ Todi, dal quale fu costretto praticamente ad andarsene quando ne era fieramente il capitano.
E’ UN CANNARA FOLIGNATE… Luciano Angelucci ha pescato nel suo più recente passato assicurandosi le prestazioni di tre ex Falchetti come il centrocampista Riccardo Fattorini (‘92) e gli attaccanti Alessio Fastellini (‘94) ed Alessandro Albi (‘93). Dal San Venanzo arriva il centrocampista Riccardo Radicchi (‘82).
DIFESA OK. Fabio Cagiola ha il suo centrale difensivo. La soci età ha infatti raggiunto l’accordo con Mattias Pacciarini (‘85), nella passata stagione protagonista nella difesa della Subasio.
S.ERMINIO FA TRIS. Tre acquisizioni importanti da parte del club
neopromosso, tutti a rinforzare il centrocampo: dalla Vis Torgiano ecco infatti Giampaolo Giuliacci (’89), dal Ponte Pattoli arriva Jacopo Cistellini (’89), mentre dal Pontevalleceppi sbarca in bianconero Matteo Taffini (’91).
NON SI ISCRIVONO. Brutte notizie in arrivo per i tifosi e simpatizzanti di Nuova Alba e S.Eraclio. I due club avrebbero fatto la Prima categoria, visto che erano nelle primissime posizioni per il ripescaggio, ma non si iscriveranno. Il beneficio cadrà dunque su Monte Tezio e Moiano che faranno la
Prima, mentre in stand by resta il Pistrino legato al destino della Pontevecchio.
A CITERNA VIGE L’UNIONE. Pistrino ed Artiglio Fighille erano due club dello stesso comune, quello di Citerna, ora invece parteciperanno alla Seconda categoria sotto un’unica bandiera avendo dato vita ad una fusione da considerare storica.

Lascia un commento