14 C
Bastia Umbra
10 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Associazioni

Sabato 6 aprile alle 17:30 quarantennale di fondazione del Rotary Club di Assisi

QUARANTENNALE DEL ROTARY CLUB ASSISI
Nel pomeriggio di sabato 6 aprile con inizio in Piazza del Comune (ore 17,30) si aprirà la solenne celebrazione del quarantennale di fondazione del Rotary Club di Assisi voluto e realizzato dal primo Presidente Geo Lazzari, lungimirante interprete dell’ideale del “servire” nella sua professione di medico internista.

Verranno presentate e consegnate per la posa in opera le formelle in marmo donate dal Club alla Città per segnalare le notizie storiche relative a undici Palazzi storici e monumenti di proprietà comunale(Palazzo dei Priori, Rocca Minore, Rocca Maggiore, Torre Civica, Foro Romano,Biblioteca Comunale, Monte Frumentario,Palazzo del Capitano del Popolo, Palazzo Giampè, Palazzo Vallemani, Sala della Conciliazione). La cerimonia proseguirà nella Sala del Consiglio del Palazzo Municipale (g.c.) dove –  dopo i saluti e gli interventi del Sindaco Claudio Ricci, del Presidente del Club Giovanni Pastorelli e del Governatore Distrettuale del Rotary Mauro Bignami – il Segretario Fondatore, veterano del Rotary, Gino Costanzi traccerà una accurata sintesi storica della vita del Club assisiate nei suoi primi 40 anni. Prenderà quindi la parola uno dei Soci di più recente cooptazione (il prof. Nicolangelo D’Acunto, storico insigne dell’Università Cattolica di Milano) per rievocare l’apparizione mariana della Madonna dell’Olivo (anno 1399) e del passaggio dei Bianchi in Assisi di cui è rimasta traccia nella chiesina (in corso di restauro) situata alle porte di Assisi per la quale, in occasione della ricorrenza quarantennale, il Rotary ha versato al Parroco di San Rufino, don Cesare Provenzi, una somma che apre di fatto la raccolta di fondi necessari al restauro dell’affresco legato al secolare culto del luogo.
Pio de Giuli – Past President, Consigliere e Addetto Stampa del Club

Lascia un commento