2 C
Bastia Umbra
6 Febbraio 2023
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Associazioni Cultura

Alla società Fortini la presentazione del libro “In Modo giusto. Medicina narrativa nelle cure di fine vita” di Marta De Angelis e Paolo Trenta

Sabato 23 novembre alle ore 17,30, in via S. Francesco12F, ingresso libero

 

 

Saranno Marta De Angelis e Paolo Trenta i prossimi ospiti della Società Fortini dove presenteranno sabato 23 novembre alle ore 17,30, il loro libro “In modo giusto. Medicina narrativa nelle cure di fine vita”. Parteciperanno all’incontro condotto dal dott. Antonio Frascarelli, l’ avv. Mario Tedesco, per gli aspetti legislativi e il dott. Manlio Lucentini, Fondatore di “Con noi, associazione per le cure palliative”

Un’ottima anticipazione dell’incontro sono le parole che al riguardo scrivono Carlo Peruselli, Past-President Società Italiana Cure Palliative e Stefania Polvani, Presidente Società Italiana di Medicina Narrativa
C.P.”Il libro di Marta de Angelis e Paolo Trenta che da anni riflettono e soprattutto lavorano concretamente, con il supporto delle loro competenze e degli strumenti della Medicina Narrativa, nel miglioramento dei percorsi di cura rivolti alle persone che si avviano alla fine della loro vita, è un contributo molto importante per una migliore comprensione delle complessità collegate ai nuovi scenari che le Cure Palliative dovranno affrontare nei prossimi anni. Sono di grande interesse le riflessioni che i due Autori fanno sui cambiamenti in atto nelle società moderne nei confronti della morte e del morire e sulle difficoltà con le quali si confronta una medicina sempre più concentrata soltanto sui propri successi tecnologici, quando si trova di fronte a situazioni complesse come quelle del fine vita.  In queste condizioni, nelle quali il “successo” delle cure non si misura più in termini di risultati “hard”, quali il prolungamento della sopravvivenza o la riduzione della morbilità, ma attraverso il raggiungimento di risultati “soft”, quali la qualità della vita e della morte, agli operatori sanitari mancano spesso anche soltanto gli strumenti per una comprensione profonda e motivata della qualità del lavoro che stanno svolgendo.”

S.P.In modo giusto è un prezioso scrigno di reazioni: pensieri ed esperienze di pensatori, di professionisti, di scrittori, di ammalati e di loro familiari e amici. Le storie di Francesca, Giorgio, Marianna, Ulisse, Mimoza e Marco, ci aiutano a vedere il mistero della morte, che può essere, e oggi la legge ci sostiene, un saluto alla fine della vita. Le storie ci accompagnano nel dare un senso a ciò che avviene, a comprendere quello che si desidera anche nei momenti più difficili”

 

Gli approfondimenti sull’incontro e tutte le informazioni sul programma Società Fortini 2019-20 si possono consultare nel sito www.oicosriflessioni.it

Assisi 21/11/19

Società Culturale Arnaldo Fortini