24.3 C
Bastia Umbra
28 Giugno 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Giornale dell'Umbria

Il Bastia sfiora l’impresa e ferma il Poggibonsi

mattoniI biancorossi sprecano quattro limpide palle gol, frenata la corsa verso la vetta dei toscani
di DANIELE MILLETTI
BASTIA UMBRA – La crescita costante del Bastia visto recentemente sarà uno dei più grandi rimpianti se non si concretizzerà il miracolo salvezza. Dopo il pari di Foligno ne arriva un altro anch’esso di spessore contro la (ex) capolista
Poggibonsi: due risultati più che positivi per una qualsiasi squadra che lotta per la salvezza, a mala pena due brodini per una situazione disperata come quella del Bastia, zavorrato al massimo dalla pessima partenza di stagione. E i rimpianti dei bastioli non si fermano qui: anche per quel che si è visto in campo, la squadra di Mattoni ha da recriminare per lo spreco di quattro palle gol nitide che avrebbero potuto regalarle l’intera posta in palio.
Sarà lo stesso tecnico toscano Massimo Fusci a riconoscere la cattiva prestazione dei suoi ragazzi,ma non per questo non debbono essere riconosciuti i meriti dei biancorossi, che interpretano una fase difensiva ai limiti della perfezione,ed in avanti spaventano e non poco i più quotati avversari.Sono i fantasiosi Bura e Belli a trascinare le avanzate del Bastia: per ben due volte (30′ e 67′) è il portiere toscano Pacini a compiere un paio
di miracoli, specie nella seconda occasione quando disinnesca in volo un’incornata a botta sicura di Belli; nelle altre due diverse circostanze è invece la mira a difettare agli stoccatori locali, nella fattispecie Vilkaitis (31′), che calibra un filo alto un colpo di testa su corner, ed ancora Belli (72′), che sbaglia clamorosamente di fronte a Pacini. La prestazione del Poggibonsi è talmente di poca sostanza che non servono molte parole per raccontarla: i giallorossi appaiono lenti, imprecisi, e nervosi in determinate circostanze.Non giova al tecnico Busci nemmeno la simultanea sostituzione dell’intera coppia d’attacco e lo spostamento sulla fascia del trequartista Rosseti: i neoentrati Casucci e Bandini, dopo un avvio promettente, si adeguano alla mediocrità dei loro compagni. In sintesi, la produzione offensiva del Poggibonsi si riduce in un tiro da fuori di Colombini parato in bello stile da Braccalenti (16′); per il resto, vanno menzionate un paio di uscite a vuoto dello stesso Braccalenti,una deviazione pericolosa verso la propria porta di Mammoli ed un’intervento salva risultato di Vilkaitis in scivolata sul lanciato Casucci;insomma, un po’ poco se si vuole strappare il primato del girone alla Robur Siena.
Bastia 0 Poggibonsi 0
BASTIA (4-3-1-2): Braccalenti 6; De Feo 6,Ciccioli 6.5, Vilkaitis 7, Bellucci 6; Locchi 5.5 (35’st Mammoli sv), Pingue 6, Marchetti 6; Belli 6.5 (43’st Costantino sv); Bura 7, Sarli 5.5. A disp.: Tajolini,Ferri, Mehmedi, Abbonizio, Pacillo, Moneti, Stirati.All.: Mattoni 6.5.
POGGIBONSI (4-3-1-2): Pacini 7; Titiriello 6, Checchi 6.5, Colombini 6, Giardini 5.5; Caciagli 5.5 (39’st Marciano), Galbiati 6, Ghelardoni 6;Rosseti 5.5; Picone 5.5 (8’st Casucci sv), Valenti 5 (8’st Bandini 5). A disp.: Nigro, Devitis, Tafi, Ciolli, Bagnoli, Cresti. All.: Fusci 5.5.
ARBITRO: Bruni di Fermo 6.5
NOTE: Spettatori 150 ca. Ammoniti: Marchetti,Pingue (B). Angoli: 3-4. Rec.: 2’pt, 4’st.
enbsp;

Lascia un commento