34.6 C
Bastia Umbra
26 Giugno 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Giornale dell'Umbria

Bastia per te: «La Giunta fa poco per la città»

Il gruppo consiliare accusa il Comune di immobilismo e di non sfruttare le occasioni per la crescita
BASTIA UMBRA – Il gruppo consiliare “Bastia per te” polemizza con la giunta comunale in merito a quanto al mancato sviluppo della città.
«La condizione del Comune di Bastia la vediamo plasticamente riprodotta dal bilancio che l’Amministrazione ha approvato, a testimonianza che poche tasse e trasparenza
era solo uno slogan elettorale. La città – affermano – si avvita su se stessa, non ci sono prospettive di sviluppo, nessun progetto per l’occupazione (che è la vera piaga sociale di questi tempi) e tutto quello che fino ad oggi ci è stato proposto è l’aumento di tasse senza una vera razionalizzazione della spesa che anzi, per la gestione dei rifiuti è aumentata».«Abbiamo assistito ad attività di routine in Comune, c’è immobilismo,manca il dinamismo necessario alla ripresa. Non essendoci prospettive di sviluppo – aggiungono -i giovani se ne vanno a cercare lavoro da altre parti e impoveriscono anche dal lato culturale la nostra città, che ha invece bisogno della loro intraprendenza e freschezza mentale». «I cittadini avrebbero bisogno di risposte celeri, di vivacità, di inventiva;invece l’amministrazione si lamenta continuamente perché vittima dei mancati trasferimenti come se la cosa colpisse solo Bastia. Non ci si può lamentare per anni, bisognerà che qualcuno si inventi qualcosa per uscire dalla palude». «Per ovviare il taglio dei trasferimenti statali – propongono – bisogna fare sistema con la Regione, i comuni di confine, le associazioni di categoria, il terzo settore:le parole d’ordine sono collaborare, razionalizzare la spesa e cogliere tutte le opportunità che si presentano dalle varie Istituzioni (tipo gli aiuti importanti come quello alle giovani coppie da Regione, i tirocini retribuiti come quelli del bando Well30,il progetto garanzia giovani, il bando Miur)le quali vanno minuziosamente veicolate alla cittadinanza».«Ma cosa vogliamo aspettarci – concludono – da una maggioranza litigiosa? Come credete possibile che riesca a prendere decisioni importanti per Bastia senza un minimo di prospettiva?».

Lascia un commento