20.2 C
Bastia Umbra
26 Giugno 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Nazione

Bastia beffato nel finale, la Massese passa in dieci

massesebastiaI gol tutti nella ripresa Fusco sblocca la partita, Belli risponde su rigore. Falchini firma la vittoria

Massese 2 Bastia 1
MASSESE: Barsottini 6, Cinquini 5, Lorenzini 6,5 (78′ Ferrante n.g.), Rosaia 5,5, Parenti 6 (46′ Bugliani 6), Milianti 6, Remorini 5,5, Taddei 6, Fusco 7, Falchini 7, Campinoti 5 (50′ Zambarda 6,5), All. Danesi 6. A disp.: Fialdini, Dell’Amico, Perinelli, Angeli, Ceccarelli, Coloretti.
BASTIA: Tajolini 6, Ferri 6, Bellucci 6, De Feo 5,5, Vilkaitis 5,5, Pingue 5,5, Belli 6,5, Abbonizio 6 (84′ Pacillo n.g.), Bura 5,5, Costantino 6,5, Pelliccia 5,5 (53′ Bormioli 6), All. Mattioni 6. A disp.: Mattelli, Santini, Mehmedi, Marini, Giubbini, Lombardi. Arbitro: Degli Espositi di Bologna 7. Marcatori: 59′ Fusco, 68′ Belli, 72′ Falchini. Note: spettatori 300; angoli 7 a 3 per il Bastia; espulso al 73′ Danesi per proteste; ammoniti Barsottini, Taddei, De Feo, Pingue.

Massa UNA GARA povera di gioco e di spunti si è vivacizzata nella ripresa quando, nell’arco dei 13′, sono arrivate le tre reti che l’hanno decisa. La cenerentola Bastia si è presentata con una «banda» di ragazzini (14 fuoriquota su 19 convocati) ma non ha avuto difficoltà ad irretire una Massese apparsa anonima senza la stella Del Nero. E dire che gli apuani erano partiti bene con una combinazione in area tra Falchini e Fusco con quest’ultimo che aveva ritardato troppo la conclusione. Ma si è trattato solo di un fuoco di paglia: nel primo tempo non si è visto neppure un tiro in porta, da ambo le parti. Nella ripresa il tecnico della Massese ha azzeccato il cambio giusto inserendo Zambarda basso a sinistra ed alzando Lorenzini. Una combinazione fra i due (spizzata di testa di Lorenzini e cross perfetto di Zambarda) ha portato al 59′ allo stupendo gol in spaccata di Fusco. IL VANTAGGIO dei locali è durato poco. Al 68′ Belli è stato atterrato in area da Cinquini e l’arbitro ha decretato la massima punizione che lo stesso Belli ha trasformato con un tiro centrale che ha spiazzato Barsottini. Tra i mugugni del pubblico di casa la Massese ha cercato di riprendersi subito il maltolto e c’è riuscita dopo 4′ con Falchini che in scivolata ha corretto in rete una punizione dalla trequarti di Taddei. Il Bastia a questo punto non ha avuto più né gambe né testa per recuperare ed anzi Falchini, in due circostanze, si è presentato davanti al portiere senza riuscire ad insaccare. Gianluca Bondielli

Lascia un commento