23.8 C
Bastia Umbra
12 Aprile 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Gli ultimi fuochi in vista del voto accendono nuove micce di polemiche

Cala il sipario su una campagna elettorale che ha visto i candidati confrontarsi sul futuro della città e su alcuni aspetti del suo sviluppo

BASTIA UMBRA Dopo il botta e risposta sui fondi del Puc 3, si chiude all’insegna di una nuova polemica tra il Pd e il sindaco Stefano Ansideri la campagna elettorale in vista delle elezioni di domenica.”Il sindaco uscente – critica il Pd in una nota – annuncia l’ennesima opera faraonica che non vedrà mai la luce: fare un parcheggio sotterraneo in piazza Mazzini.Avrebbe un privato interessato.Se ce lo presenta gli facciamo i complimenti perché probabilmente egli viene daMarte”. Ricordando che il parcheggio sotterraneo era “già previsto e poi eliminato perché non fattibile nel progettodi recuperodella Piazza del Mercato”, il Pd invita il sindaco a “restare con i piedi per terra”. “Chi ha memoria e soprattutto non è abituato a mistificare le cose – replica a stretto giro il sindaco Ansideri – ricorderà che il riferimento da me fatto all’opera di cui trattasi era appunto una mera ipotesi, tutta da verificare anche attraverso indagini geologiche,ma che aveva un sua dignità per aver ricevuto un primo assenso da parte di un noto imprenditore della zona. Un sogno, forse.Ma chi non riesce a sognare è destinato, lui sì, a rimanere con i piedi pesantemente a terra,ma potrebbe riservare la stessa sorte anche a chi intende governare”.Fuori da ogni polemica,al grido di “Riprendiamoci Bastia!”,il Movimento 5 Stelle a sostegno di Rosignoli lancia invece il suo ultimo appello agli elettori: “Bastia è la Ferrari dell’Umbria:la sinistra invece di farla correre si è rivenduta i pezzi, Ansideri l’ha tenuta ferma ai box per cinque anni, noi vogliamo riportarla al suo posto, in corsia di sorpasso”.

Lascia un commento