13 C
Bastia Umbra
8 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Approvato l’assestamento di bilancio ma l’opposizione lo boccia senza appello

StefanoAnsideriPer la maggioranza è “virtuoso”, per il Pd “inutile”

BASTIA UMBRA Nel corso dell’ultima seduta il consiglio comunale ha posto il sigillo sull’assestamento al bilancio di previsione 2013.La manovra,come illustrato dall’assessore al Bilancio Roberto Roscini, “recepisce in maniera definita tagli dei trasferimenti statali nell’ordine di un milione di euro, cheneltriennio2011-2013 si sono ridotti complessivamente di 3,7milioni di euro.Nonostante le incertezze sui trasferimenti statali-ha sottolineato l’assessore-siamo stati fra i primi in Italia ad approvare il bilancio preventivo 2013”. Questo,commenta con soddisfazione l’Udc in una nota, “ha permesso all’amministrazione una gestione dei tributi locali oculata e coerente con gli obiettivi prefissati.Il sindaco Stefano Ansideri (nella foto),e l’assessore Roscini-continua l’Udc – sono riusciti, operando con scrupolosità e ponderatezza, a mantenere alto il livello dei servizi offerti ai cittadini senza discostarsi molto dai livelli minimi di imposizione fiscale stabiliti dal governo centrale, centrando tra l’altro l’obiettivo di ridurre del 30 percento i debiti permutui passivi”. Di diverso parere è il gruppo consiliare del Pd, che ha espresso voto contrario sulla manovra. “Questo-sottolinea il consigliere piddino Mirco Casagrande – è un bilancio all’insegna del nulla, che non ha dato nessuna risposta alla città. Alcune opere sono state rimandate al 2014,a ridosso delle elezioni, come la rotatoria di via Roma,a discapito dell’interesse dei cittadini.Il risultato è un bilancio distante dai bisogni dei cittadini”.

Lascia un commento