18.9 C
Bastia Umbra
6 Ottobre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Menchinella, gol da tre punti e il Foligno vede la vetta: 1-0

fulop azioneLa formazione di Nofri ha avuto altre occasioni, però non è riuscita a concretizzare, ma è seconda da sola

Basta una rete ai biancazzurri per battere un Bastia che ha costruito poco

FOLIGNO (4-3-1-2): Biscarini 6;D’Avino 6, Adamo 6,5, Settepassi 6,5,Mencarino 6; Menchinella 6,5, Galbiati 7, Brescia 7; Piancatelli 5,5(46′ s.t. Angelucci s.v.); Porricelli 5,5 (32′ s.t. De Luca 6), Bevilacqua 6 (3′ s.t.Urbanelli 6). A disposizione: Rospetti, Chiani,Agostini, Ciurnelli, Maulini, Fanini. Allenatore Nofri 6 (in panchina Raponi)
BASTIA (4-3-1-2): Fulop 5,5; De Pasquale 5,5, Annibaldi 6, Cossu 6,Stoppini 5,5; Marchetti 6 (23′ p.t. De Santis 5,5), Mattia 6, Toma 5,5 (22’s.t.Palavisini 6); Baccarin 6(39′ s.t.Fabris s.v.); Fontanella 5,5, Majella 6,5.A disposizione: Mancioli, Bizzarri,Ciccioli, Bellavita, Pelliccia, Arcioni.Allenatore Magrini 5,5
ARBITRO: Guida di Salerno 6 (Fedele-Rinaldi)
RETE: 16’ p.t. Menchinella
NOTE: terreno allentato per le pioggie dei giorni scorsi. Espulso al 46′ della ripresa Annibaldi per somma di ammonizioni. Ammoniti: D’Avino, Menchinella (Foligno); Toma, Baccarin (Bastia). Spettatori presenti 670 (99 abbonati) per un incasso di 4.700 euro.Il Foligno ha giocato con la maglia rosa per onorare la giornata sulla violenza contro le donne. Presenti in tribuna il sindaco di Foligno Nando Mismetti (accompagnato dagli assessori Mancini
e Zampolini) e il sindaco di Bastia Umbra, Stefano Ansideri.
di Marco Morosini
FOLIGNO- Il Foligno affonda il Bastia, 1-0, e si candida a recitare un ruolo da protagonista in questo campionato.Tre punti pesantissimi e un secondo posto in completa solitudine che vale moltissimo alla luce dei risultati negativi delle avversarie di testa,eccezion fatta per la capolista Pistoiese che giganteggia sempre.Rispetto ad altre volte il Foligno è più cinico e spietato,sfrutta al meglio l’occasione importante con Menchinella, cerca di fare gioco, ma non finalizza a dovere, anche se le occasioni da rete non mancano. Nella ripresa la squadra di Nofri arretra il proprio baricentro. E sempre nella ripresa il Bastia cerca di reagire al gol dei padroni di casa,ma negli ultimi sedici metri, nonostante la formidabile
coppia Majella-Fontanella, è poca cosa, in novantaquattro minuti di gioco solo una rasoiata di Majella dai 25 metri, per altro ben neutralizzata da Biscarini.Troppo poco per pensare di impensierire un Foligno che comunque si è dimostrato squadra compatta in tutti i reparti. L’avvio è subito al fulmicotone per la squadra di Nofri con l’occasionissima che capita sui piedi di Bevilacqua, imbeccato da Brescia, che spara addosso a Fulop in uscita disperata, che respinge. Menchinella segna la partita Al 16′ Brescia pesca Menchinella al limite dell’area bastiola ed il cenrtocampista folignate tira una legnata con la palla che si infila fra il palo di sinistra e le mani di Fulop. Sterile la reazione del bastia Il Bastia abbozza una reazione che si tramuta in più possesso palla, ma è sempre il Foligno ad essere pericoloso con Bevilacqua nel finale
di tempo in due occasioni.Brescia-Porricelli e gli ultimi sussulti Al 24’doppia occasione da rete per il Foligno.Azione personale di Brescia che salta due avversari e si presenta tutto solo davanti a Fulop sparandogli la palla addosso, sulla ribattuta del portiere bastiolo palla a Porricelli che tira di prima intenzione, palla deviata in angolo da un difensore. Nofri cerca di dare linfa vitale all’attacco, fuori Bevilacqua e Porricelli per Urbanelli e De Luca, ma non succede più niente.

SPOGLIATOIO
Raponi: “Vinta una battaglia” Aglini: “Più giusto il pareggio” Il bomber e il canto libero

FOLIGNO “È stata una vittoria importante ottenuta contro un’ottima squadra – ha detto Stefano Raponi, sostituto di Nofri – abbiamo portato a casa il risultato come volevamo,grazie al lavoro meticoloso fatto in settimana da Nofri. Ad essere premiato è stato il nostro spirito battagliero”.
“Affrontavamo una squadra molto forte e quindi la vittoria ottenuta è ancora più importante – ha aggiunto il bomber di giornata, Claudio Menchinella – il Bastia è una delle poche formazioni che ha saputo metterci in difficoltà al Blasone,averli battuti ci da molta consapevolezza.Finita la gara, negli spogliatoi, ci siamo abbracciati e abbiamo cantato. Il morale è alto e ad Arezzo andremo per fare bene”. E se per il presidente del Foligno Sauro Liberti la “strada intrapresa è quella giusta”, nelle parole del diggì del Bastia, Doriano Aglini, è sintetizzato tutto il rammarico ospite. “Affrontavamo una squadra importante in uno stadio importante e quindi sapevamo che avremmo incontrato delle difficoltà. All’inizio siamo stati un po’ sulle gambe senza per questo soffrire troppo.
Hanno segnato su un tiro da fuori e contando le occasioni il risultato più giusto sarebbe stato il pareggio. Nel calcio però occorre segnare e il Foligno ha un’ottima squadra: credo che riuscirà a giocare le sue possibilità per tornare fra i professionisti fino alla fine”.
Daniele Ciri

LE PAGELLE
Brescia e Galbiati sono autentici leoni
Biscarini fa il suo e tutti quanti non deludono, solo Piancatelli stecca

BISCARINI 6 Fa il suo.
D’AVINO 6 Limita le insidie avversarie.
ADAMO 6,5 Non passa nessuno.
SETTEPASSI 6,5 Un muro.
MENCARINO 6 Bene sulla sinistra.
MENCHINELLA 6,5 Parla il gol.
GALBIATI 7 La solita, grande geometria in mezzo al campo.
BRESCIA 7 Assist e ottime giocate.
PIANCATELLI 5,5 Si limita al compitino,non affondando mai.
Dal 46’ st Angelucci sv Spiccioli di gara.
PORRICELLI 5,5 Il capitano è un po’ in ombra dopo i fuochi d’artificio delle ultime partite.Dal 32’ st De Luca 6 Poco più di un quarto d’ora di buona intensità.
BEVILACQUA 6 Non la sua migliore giornata,ma qualcosa combina sempre.Dal 3’ st Urbanelli 6 Prova a dare il suo contributo,ma non sfonda troppo.
Daniele Binucci

Stavolta brilla soltanto “re” Majella
Fulop non impeccabile sul gol, deludono pure De Pasquale e Stoppini
FULOP 5,5 Non impeccabile sulla pregevole marcatura di Menchinella.
DE PASQUALE 5,5 Fatica molto.
ANNIBALDI 6 Mai in affanno.
COSSU 6 Riesce a tenere a bada gli avanti di una squadra come il Foligno.
STOPPINI 5,5 Tampona molto poco.
MARCHETTI 6 Fa quel che può disimpegnandosi bene.
Dal 24’ pt De Santis 5,5 Il suo ingresso non sposta gli equilibri.
MATTIA 6 L’ex falchetto rimedia una discreta figura nel suo vecchio stadio.
TOMA 5,5 Ci si aspettava qualcosa di più.Dal 22’ st Palavisini 6.
BACCARIN 6 Ci prova, con buoni risultati.
Dal 38’ st Fabris sv Troppo poco tempo.
MAJELLA 6,5 Il vero numero uno della squadra, sempre, con giocate spesso illuminanti.
FONTANELLA 5,5 Non al livello del compagno di reparto.

enbsp;

ANSIDERI MISMETTI

Lascia un commento