14.5 C
Bastia Umbra
7 Ottobre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Giornale dell'Umbria

Fontanella: «Attenti al Bastia, vi sorprenderà»

fontanellaSERIE D – DOPPIETTA
di ROBERTO BARBACCI
BASTIA UMBRA — Ha cambiato marcia nel momento del bisogno, mandando un segnale forte a sé stesso, oltre che alla concorrenza. Ma qual è allora il segreto della rinascita del Bastia di Magrini? «Un gruppo unito e un po’tregua da parte della malasorte», prova a spiegare Mario Fontanella. Decisivo con la doppietta rifilata sabato scorso alla Pontevecchio, consapevole che il peggio dalle parti del “Comunale sembra appartenere a un passato ormai lontano. «All’ inizio ci siamo fatti sopraffare un po’ dai problemi. C’era un gruppo nuovo tutto da costruire e tante assenze, vedi quella di Majella, che in un modo o nell’altro ci hanno condizionato e hanno rallentato la nostra corsa. Ora che più o meno tutti i pezzi del mosaico sono tornati al loro posto abbiamo dimostrato di saper andare forte e di poter dire la nostra con tutte. Insomma, I l punti nelle ultime 5 gare rappresentano un ritmo da primi posti. Anche se la salvezza rimane l’unico obiettivo». Ma avendo fatto la bocca a qualcosa di più, l’attaccante cresciuto nella cantera del Napoli non vuol mettere limiti alla provvidenza. «Se riusciamo a comprendere che il nostro potenziale vale qualcosa in più di una semplice salvezza penso che potremmo anche cominciare a divertirci e a far divertire il nostro pubblico. La gara con la Pontevecchio è emblematica: abbiamo avuto talmente tante opportunità per segnare che il 2-1 finale è fin troppo bugiardo. E quando le partite non le chiudi poi va a finire che nei minuti finali soffri, com’è successo dopo il gol di Nikolla. Il mister ha fatto bene ad arrabbiarsi, ma in questa fase è comunque importante fare punti». A Caldine domenica prossima per il Bastia sarà dunque tempo di esame: «Loro sono in crisi nera (un punto nelle ultime 6 giornate) e giocheranno col coltello fra i denti. Noi sappiamo che il calendario da qui a Natale non sarà dei più semplici, ma con le big le motivazioni aumentano e la cosa non ci spaventa. Certo, però, che se domenica dovessimo fare risultato pieno…».

Lascia un commento