15.9 C
Bastia Umbra
26 Settembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Un futuro per il cinema teatro Esperia

cinemaPubblicato il bando per la concessione della struttura. La valutazione è affidata a una commissione tecnica

BASTIA UMBRA-I battenti del cinema teatro Esperia non rimarranno chiusi ancora a lungo. Almeno è quanto spera l’amministrazione comunale con la pubblicazione del bando per la concessione in uso del teatro bastiolo, in precedenza gestito da Atmo che, lo scorso gennaio, si è tirato indietro riconsegnando al Comune le chiavi dello stabile. La durata della concessione, prevista dal bando, sarà di tre anni decorrenti dalla data di stipula del contratto,con facoltà di rinnovo per altri tre anni. Al concessionario, si legge in una nota del Comune, sarà affidata non solo l’ideazione, la produzione, la programmazione e la promozione di spettacoli, ma anche l’esercizio di ogni altra attività culturale correlata e compatibile con le finalità istituzionali del teatro.Nello specifico, spiega ancora il Comune, il concessionario dovrà occuparsi dell’ideazione di una stagione teatrale comprensiva di spettacoli di prosa, musica e danza, dell’organizzazione di laboratori teatrali per adulti e ragazzi, della realizzazione di rassegne cinematografiche e della programmazione di eventi collaterali a carattere culturale (ad esempio congressi, convegni, dibattiti, incontri con autori, mostre fotografiche e via dicendo). “Il nostro intento -sottolinea l’assessore alla Cultura Fabrizia Renzini – è quello di rivitalizzare questa struttura attraverso un costante e poliedrico utilizzo della medesima, con il precipuo scopo di garantire ai cittadini idonei servizi che non si limitino soltanto all’allestimento della stagione di prosa o alla programmazione cinematografica invernale, ma che si estendano ad altre attività culturali e ricreative, volte anche alla promozione e sviluppo del nostro territorio”. La valutazione dell’offerta verrà effettuata da una commissione tecnica, composta da due membri interni ed un esperto esterno che verrà individuato a seguito di apposito avviso, già pubblicato sul sito istituzionale del Comune come anche il bando per la concessione e la relativa documentazione.

Lascia un commento