14.5 C
Bastia Umbra
7 Ottobre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Il Bastia affoga con l’Ostia Mare Sei reti sul groppone e a casa

Pesante rovescio interno, il 2-6 pesa come un macigno. Mercoledì in campo a Deruta per il recupero

Primo tempo accettabile poi la resa incondizionata. Pesa l’espulsione di Baccarin

BASTIA (4-3-1-2): Mosca 4,5; Stoppini 5,5, Cossu 5, Pierotti 5,5, De Pasquale 5,5 (dall’8’st Palavisini); Toma 5, Mattia 5,5 (dal 27’st. Arcioni 5,5), Marchetti 5,5 (dal 24’st. De Santis 5,5); Baccarin 4; Majella 6,5, Fontanella 5. (Mancioli, Bellavita,Baldinelli, Fabris, Pelliccia, Annibaldi). All.
Magrini
OSTIA MARE (4-3-3): Traviglini 6; Nobili 6, De Nicolò 6,5 (dal 17’st. Cesaretti 6) ,Piroli 6; Martinelli 6; D’Astolfo 6,5,Costantini 7,5, Piciollo 7(dal 27’st Gubbinelli 6,5); Tabirri 6,5 (dal 16’st. Marzi 6), Macciocca 7, Alfonsi 7,5. (Di Piero, De Luca, Villanueva, Piro, Gubinelli,Sciamanna, Bosi). All. Caputo
ARBITRO: Corona di Oristano
RETI: Costantini al 26’pt. e al 14’st., De Nicolò al 6’st., Majella (rig.) al 18′ e 39’st.,Gubinelli al 30’st., Alfonsi al 36’st.,
Macciocca al 49’st. (Rig).
NOTE: espulsi Baccarini per doppia ammonizione al 26′ pt. e Mosca al 47′ per fallo da ultimo uomo. Ammoniti Baccarin,Pierotti e Marchetti nel Bastia, Costantini,Nobili, Macciocca, Martinelli e D’Astolfo nell’Ostia Mare.
di Fabio Marracci
BASTIA UMBRA – Commentare una partita come questa è quasi impossibile, anche perchè la prima frazione si è conclusa sullo 0-1, con tanto di recriminazioni bastiole per un gol regolare annullato a Fontanella e una traversa colpita da Piroli, difensore ostiense che aveva erroneamente messo a repentagliola propria porta con uno squinternato colpo di testa in area all’indietro. Per raccontare tutto però bisogna partire dal 25’ quando Baccarin appena ammonito, entrava a valanga su un avversario e si beccava il rosso,lasciandoin 10 i suoi. Sul conseguente calcio di punizione
poi Costantini di testa, ribadiva in rete la respinta della traversa su altra incornata, con la difesa biancorossa immobile ad osservare. Il finale di tempo era tutto appannaggio del Bastia con i fatti appena raccontati e una occasione colossale per Fontanella, che dopo aver scambiato con Majella, calciava debolmente addosso al portiere ospite da posizione invitante. Nella ripresa però la musica cambiava: l’OstiaMare entrava in campo con tutt’altro piglio e colpiva al 6’ con De Nicolò che risolveva l’ennesima mischia in area bastiola.
Lo 0-2 era una mazzata sulle convinzioni dei giocatori bastioli che perdevano la bussola e al 14’ subivano anche il tris con Costantini che faceva doppietta di testa su invito di Macciocca, lasciato tutto solo sulla trequarti locale. Il sussulto per i padroni di casa arrivava al 16’ quando Majella si conquistava un calcio di rigore, che prima sbagliava,poi sulla ripetizione ordinata dall’arbitro, insaccava: 1-3 e magra consolazione perchè si aveva la sensazione che la gara fosse già in archivio. Ad alimentare le nostre convinzioni ci pensava Gubinelli che, appena entrato trasformava in oro un assist di Alfonsi Eralo stesso Alfonsi poi al 36’ a firmare l’1-5 con una cavalcata solitaria con tanto di dribbling al portiere. La partita era già da un pezzo ai titoli di coda ma al 39’ Majella rimpinguava il suo bottino di gol, con un destro chirurgico su invito di Stoppini. L’ultima frittata la combinava poi l’arbitro Corona che concedeva 3’ di recupero, nell’ultimo dei quali espelleva Mosca per fallo da ultimo uomo e concedeva il rigore agli ospiti trasformato da Macciocca.
Recupero La partita Deruta Bastia, sospesa domenica 29 settembre al 21’ del st per maltempo, verrà giocata mercoledì alle 15.

magrini2SPOGLIATOIO
Magrini allarga le braccia:“E’ la seconda volta in carriera che perdo con 6 gol al passivo”

BASTIA UMBRA E’ un Paolo Caputo soddisfatto quello che commenta questo ennesimo blitz della sua squadra: “In trasferta riusciamo a esprimerci al meglio, ora dovremo cercare di trovare il successo anche in casa e ci lavoreremo in tutta questa settimana”. Una partita che comunque ha nascosto qualche insidia specie nella prima parte, quando i locali nonostante l’inferiorità numerica, hanno messo in difficoltà i suoi: “Sono dovuto intervenire per apportare alcuni accorgimenti durante l’intervallo e da lì credo che non ci sia stata più partita”. Umori opposti nello spogliatoio del Bastia, dove Lamberto Magrini non accampa scuse: “Sicuramente fino all’espulsione c’era grande equilibrio, poi abbiamo addirittura pareggiato con un gol che mi dicono sia regolare. Nella ripresa ho provato a cambiare qualcosa e ho sbagliato. Certo non si può continuare così, è la seconda volta che prendiamo sei gol e nella mia carriera da allenatore non mi era mai successo. Anche oggi c’è mancata attenzione,abbiamo preso gol da palle inattive con undici uomini in area nostra eppure il loro giocatore si è trovato sulla linea a colpire indisturbato. Da un po’ abbiamo iniziato a marcare a zona in queste situazioni e nelle precedenti partite era andata bene. Su queste cose dobbiamo lavorare molto. A Deruta? Continueremo a giocare come abbiamo sempre fatto, è certo che quello che chiedo è una maggior determinazione e concentrazione”.

Lascia un commento