28 C
Bastia Umbra
12 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Sagra da record: più di 150 le porchette per i buongustai

Costano ha onorato nel miglior modo possibile l’edizione numero 40 del tradizionale appuntamento estivo

BASTIA UMBRA Un’edizione da record quella della quarantesima Sagra della porchetta di Costano,che si è chiusa domenica scorsa con numeri da capogiro. Oltre 150 – ben 30 in più rispetto alle aspettative – sono state le porchette servite alle oltre 60mila persone che nei dodici giorni di festa hanno affollato il piccolo borgo alle porte di Bastia Umbra, ripagando ampiamente gli organizzatori per il grande impegno profuso al fine di rendere memorabile l’edizione numero 40. “Nel presentarla – afferma con grande soddisfazione Antonietta Meschini, presidente del gruppo giovanile di Costano – auspicavamo di poterla ricordare nel tempo come un’edizione caratterizzata da una spiccata unicità ed esclusività. Crediamo di aver centrato l’obiettivo”.Tante LE iniziative, tutte andate a segno: il museo del porchettaio allestito per la prima volta all’interno del castello trecentesco, la partecipatissima tavola rotonda inaugurale, l’applaudito “tortello Quaranta” ripieno di porchetta, nato dall’idea dello chef costanese Enea Barbanera, e infine le 500 bottiglie celebrative di “Rubesco” Lungarotti, letteralmente andate a ruba. “Si è trattato – sottolinea la presidente Meschini – dell’ennesima riprova di come il legame tra Costano e ‘sua maestà la porchetta’ vada ben oltre l’aspetto gastronomico e permetta ogni anno il ripetersi del ‘miracolo’ della sagra, un’emozione a cui la nostra gente si dedica dando il meglio di sé e alla quale, a nome di tutti i ragazzi del gruppo giovanile, dic oun sincero grazie, con l’augurio che per la nostra festa il meglio debba ancora venire”.
Sara Caponi

Lascia un commento