13.2 C
Bastia Umbra
28 Settembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Il Palio de San Michele tra angeli e diavoli

Questa sera alle 21.30 la rappresentazione teatrale a base di trampoli, effetti pirotecnici e danza

BASTIA UMBRA Si è alzato ieri sera il sipario sulla 51esima edizione del Palio de San Michele, che per dieci giorni accenderà la città con l’emozionante sfida fra i rioni Moncioveta, Portella, San Rocco e Sant’Angelo, pronti a darsi battaglia alla conquista dell’ambito stendardo. L’edizione 2013 si è aperta ieri con la cerimonia ufficiale e la benedizione di stendardi e mantelli, seguita dalla lettura dei bandi di sfida. Stasera, alle 21,30, il Palio vedrà andare in scena il suggestivo spettacolo “Storie tra angeli e diavoli”,proposto dalla compagnia Piccolo nuovo teatro in omaggio ai 51 anni della manifestazione. Trampoli, effetti pirotecnici e danza aerea incanteranno gli spettatori, che saranno riportati indietro nel tempo in uno spettacolo che ripescherà nella memoria storica della manifestazione. “Manifestazione per la quale – sottolinea in una nota il sindaco Stefano Ansideri -l’amministrazione si è impegnata per fronteggiare le emergenze che hanno interessato alcuni rioni, cercando di pianificare percorsi costruttivi che non guardino alla risoluzione temporanea di un problema,ma piuttosto alla creazione di progetti funzionali destinati a durare nel tempo”.
E,dopo il rione Moncioveta sistemato nell’area Petrini-Mignini, il sindaco annuncia che il Comune è al lavoro per sistemare anche un altro rione, mantenendo la riserva fino a quando il progetto ipotizzato avrà preso consistenza. “La festa – conclude Ansideri -meritamassima attenzione e in questo stiamo lavorando per rendere sempre più funzionali e accoglienti i luoghi dove si celebra”.

Lascia un commento