33 C
Bastia Umbra
8 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Conto alla rovescia per il suono della campanella Nuove scuole e anche un nuovo dirigente

Paola Lungarotti prenderà il posto di Lucio Raspa. Insieme i plessi di Borgo I Maggio e Costano

BASTIA UMBRA L’estate è ormai alle spalle ed è ormai iniziato il conto alla rovescia per l’imminente riapertura delle scuole. A Bastia il fermento per l’inizio delle lezioni è tuttavia alimentato dalle importanti novità all’insegna delle quali si aprirà il nuovo anno scolastico 2013-2014. Un nuovo istituto comprensivo, “Bastia 1”, e un nuovo dirigente scolastico,Paola Lungarotti. La professoressa, bastiola di origine e residenza, proviene dall’Istituto di istruzione professionale superiore “E. Orfini” di Foligno e prende il posto del professor Lucio Raspa, che per tre anni ha rivestito il ruolo di dirigente in reggenza. Al contrario degli anni passati, tuttavia, i numeri del nuovo istituto comprensivo – che conterà più di mille alunni – hanno permesso l’assegnazione di un dirigente scolastico in pianta stabile, e non più in reggenza, come sarà a tempo pieno anche il direttore amministrativo, garantendo una costante presenza delle due figure che conferirà alla scuola carattere di stabilità. Vale la pena ricordare che il nuovo e rivoluzionario assetto scolastico, che genera non poche curiosità e aspettative fra gli studenti e, soprattutto, fra i loro genitori, mette insieme i plessi di Borgo I Maggio e Costano (il quale dopo tanti anni lascia il comprensivo di Bettona e fa ritorno “a casa”) accorpandoli alla scuola media “Colomba Antonietti”,con conseguente ridimensionamento della direzione didattica di via Roma.
Sa. Cap.

Assemblea prevista per domani sera
Il centro sinistra sugli accorpamenti

BASTIA UMBRA Il futuro delle scuole bastiole sarà al centro di un’assemblea convocata dai partiti di centrosinistra per domani sera, alle 21, pressoil portico del bar diBrozzo in via Cipresso.
Il dibattito analizzerà le scelte della giunta Ansideri alla luce dell’annuncio di futuro accorpamento delle classi di Cipresso e Bastiola nella costruenda scuola di XXV Aprile.Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Lascia un commento