30.4 C
Bastia Umbra
18 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Trovato morto in casa, ora si aspetta l’esito degli esami tossicologici

Indagini Eseguita nel pomeriggio l’autopsia sul corpo del giovane bastiolo. L’allarme era stato lanciato dai familiari

BASTIA UMBRA E’ durata circa due ore l’autopsia del giovane bastiolo trovato morto in casa, probabilmente per overdose. Sulla causa del decesso infatti gli investigatori non si pronunciano, in attesa dei risultati tossicologici che arriveranno nei prossimi giorni. Ma alcuni elementi comunque farebbero propendere per una morte causata da assunzione di droga. La città è sotto choc per la tragica morte del giovane bastiolo, deceduto a soli 35 anni. Il suo corpo senza vita è stato ritrovato domenica dai carabinieri, ai quali si sono rivolti i familiari del ragazzo con il quale
non riuscivano a mettersi in contatto da diverse ore. Nel primo pomeriggio di domenica i militari si sono così introdotti nell’abitazione dove il giovane viveva da solo, trovandolo riverso sul letto ormai senza vita. Sul caso indagano i carabinieri della compagnia di Assisi coordinati dal capitano Marco Sivori, che nell’appartamento hanno rinvenuto una modesta quantità di eroina, ma non la siringa di quella che sarebbe stata l’ultima dose mortale costata la vita al ragazzo, il quale aveva un passato di droga alle spalle ed era noto alle forze dell’ordine come assuntore di sostanze stupefacenti.Proprio l’assenza di siringhe e lacci emostatici nella casa ha spinto il magistrato di turno a disporre l’autopsia per chiarire le cause del decesso. Se gli esami accerteranno la morte per droga sale a quattro il numero di casi di overdose registrati nella provincia nel giro di pochi giorni; circostanza preoccupante che fa temere a medici e inquirenti la presenza di una pericolosissima partita di stupefacenti tagliata male in circolazione nel perugino.

Lascia un commento