9.1 C
Bastia Umbra
7 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Il Vate ispira i componimenti della 36esima edizione del premio Insula Romana

Poesie inedite da inviare entro il 7 settembre

BASTIA UMBRA “Alla sabbia del tempo urna la mano era, clessidra il mio cor palpitante”. E’ a questi versi di Gabriele D’Annunzio –
della cui nascita quest’anno ricorre il 150esimo anniversario – che si ispira la 36esima edizione del premio Insula Romana 2013, indetto da Pro loco e Comune di Bastia Umbra con il patrocinio di diversi enti, tra cui Unione europea, ministero per i Beni e le attività culturali e Regione. Il bando nazionale per la sezione “Poesia inedita 2013” è dedicato ai versi “suggestioni di un poeta che ha visitato le nostre terre e ha saputo distillare sapientemente il sentimento del tempo; tempo e sentimento che si fondono in un nucleo comune nel brano lirico proposto”.Ogni concorrente potrà inviare,entro il 7 settembre,fino a tre componimenti anonimi ispirati ai versi del “Vate”, scritti in qualunque lingua o dialetto purché affiancati da testo in italiano. I componimenti saranno esaminati da una giuria di esperti composta da:Enrico Sciamanna(direttore del Premio poesia inedita nazionale), Jane Rebecca Oliensi (presidente Umanities spring), Valter Papa (medico), Jacopo Manna (critico letterario), Silvia Marini (imprenditrice). I migliori elaborati saranno sottoposti all’inappellabile giudizio della giuria popolare composta da cento membri,la quale nominerà il vincitore l’8 novembre in sala consiliare. La premiazione avrà luogo domenica 24 novembre nella sala congressi del centro fieristico Maschiella. Il bando completo è consultabile sul web; per informazioni contattare la Pro loco (segreteria@prolocobastia.it – 075.80111493).
Sa. Cap.

Lascia un commento