30.4 C
Bastia Umbra
18 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Centri di assistenza fiscale in tilt

Si ingrossano le file agli sportelli per le dichiarazioni dei redditi

BASTIA UMBRA Le temibili scadenze fiscali sono alle porte e i Caf della città sono letteralmente presi d’assalto da decine e decine cittadini che, quotidianamente, si rivolgono alle strutture del territorio per ottenere assistenza fiscale.
I servizi più significativi svolti dai Caf sono la compilazione del modello 730, delle dichiarazioni fiscali di ogni genere, dei modelli Red, Isee e Iseu,nonché la trasmissione telematica dei modelli compilati o precompilati dai contribuenti. A turbare i sonni dei pensionati è in particolare il modello Red, che i titolari di pensioni minime, sociali e di assegni sociali, nonché coloro che percepiscono indennità d’invalidità civile e di accompagnamento, devono compilare in ogni sua parte e trasmettere,entro pochi giorni, al fine di permettere all’Inps di effettuare tempestivamente i calcoli di eventuali conguagli.Per questo,armandosi di pazienza e tempo libero, decine e decine di pensionati si sottopongono quotidianamente a interminabili code per rispettare i termini di scadenza fissati dall’ente previdenziale, pena l’arrivo a casa d’un sollecito da parte dell’Inps a cui, se non verrà data risposta, seguirà il ricalcolo della pensione. In molti lamentano, inoltre, le enormi difficoltà riscontrate per l’ottenimento del certificato unico dipendente (Cud) relativo all’anno 2012, che da quest’anno gli enti previdenziali hanno reso disponibile in modalità telematica, causando non poche difficoltà per molti contribuenti. Soprattutto gli anziani ma anche tutti quelli che hanno poca dimestichezza con l’utilizzo di internet, sono rimasti spiazzati dalla nuova modalità.

enbsp;

Lascia un commento