13.8 C
Bastia Umbra
6 Ottobre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Zampata di Galli nel finale Il Bastia corsaro a Trestina

Il gol che ha deciso la gara realizzato quando mancavano solo tre minuti al novantesimo (0-1)
La squadra di Scarfone alle costole del terzetto che guida la classifica
TRESTINA – Un Bastia last minute sbanca il Casini ed ottiene il primo sorriso lontano dalle propria mura amiche per poi atterrare a ridosso del terzetto che guida la classifica.

Una zampata di Guid oGalli, al fotofinish,basta ed avanza agli ospiti per gelare un Trestina che sìlotta e combatte per tutta l’economia della partita, ma con sciabole poco affilate ed armi troppo spuntate per poter incidere in zona-gol.Ai tifernati resta soltanto l’amaro in bocca per alcuni episodi che avrebbero potuto cambiare le sorti del match (vedi il gol letteralmente divorato da Mancini al 19′ del secondo tempo, su assist al bacio del giovane Polito) e per alcune recriminazioni nei confronti della terna arbitraleche,in alcune decisioni intraprese, ha lasciato non poco a desiderare. Al di là del rammarico bianconero, si è visto però in campo un Bastia cinico,ordinato e ben organizzato sul piano tattico. Forse meno bello da vedere, rispetto ai padroni di casa, ma spietato nel momento topico del match,quando si poteva tentare l’affondo decisivo. Nonostante la lista interminabile di indisponibili (Bigi, Ciccioli, Luchini e con Battistelli e Marchetti in panchina a mezzo servizio),il giocattolo diScarfone non si è rotto. È rimasto integro, seppure con qualche crepa,in particolar modo nel primo round, quando il Trestina ha schiacciato il piede sull’acceleratore e sono stati guai (sfiorati). Con il faro

Morvidoni, peraltro non al 100%della condizione, a dettarei tempi e conil funambolo Polito che, nel bel mezzo di giganti quali Erba e Sorrentino, si è fatto valere arginando il gap in centimetri con tanta qualità, la compagine di Cerbella ha giocato un buon calcio per gran parte del derby. Non sono stati sufficienti 70′ di autonomia per sferrare il colpo del ko e nemmeno il palo di Bocciolini, in piena zona Cesarini,per accaparrarsi quantomeno un segno “x” in schedina.Al 42’, infatti, oltre al danno subentra perfino la beffa: una graffiata vincente di Galli, complice anche una difesa un poco traballante, sintomo soprattutto di un calo del tutto fisiologico, fa partirei titoli di coda e condanna i tifernati alla prima sconfitta casalinga. Inutili gli affondi della disperazione, negli ultimiminuti, per tenere acceso quel barlume di speranza e rendere meno grigio il cielo sopra Trestina, è il Bastia a festeggiare l’impresa.
di Antonio Palazzetti
TRESTINA (4-3-3): N. Ceccagnoli 6;Cutrufello 5,5, Allegria 6, Bocciolini 6,Celentano 6; Vinagli 5,5 (30′ st Antonelli sv), Morvidoni 6,5 (45′ st Calderini sv),A. Ceccagnoli 6; Polito 6,5, Mancini 5,Goretti 5,5. A disposizione: Massetti,Botteghi, Grilli, Mazzoni, Bellucci.Allenatore Cerbella 6.
BASTIA (4-4-2): Biscarini 6,5; Mariani 6,5, Erba 5 (28′ st Marchetti sv),Sorrentino 6,5, Scarinci 5,5; Fabris 6 (39′ st Colosimo sv), Oresti 6,5, Arcioni 5,5, Urbanelli 6,5; Rocchi 5 (13′ st Galli7), Invernizzi 6,5. A disposizione:Caneschi, Milletti, Battistelli, Negrini.Allenatore Scarfone 6,5.
ARBITRO: Frosini di Pistoia 5 (assistenti: Tarufo e Mencagli di Grosseto).RETE: 42′ st Galli.
NOTE: Spettatori: 400 circa, di cui un centinaio provenienti da Bastia.Ammoniti: Erba, Bocciolini, Morvidoni,Allegria. Angoli: 4-3. Recupero: 2′ e 4′.
SPOGLIATOIO
Il presidente Bambini furioso:“Basta arbitri esordienti”Montori: “Galli se lo meritava”
TRESTINA Umori contrastanti nel post partita, con il presidente Leonardo Bambini alquanto contrariato sulla direzione arbitrale. “Arrabbiato è dir poco – esordisce proprio Bambini -ogni volta è la solita storia. Continuano a mandarci arbitri esordienti e questi poi sono i risultati. È già la quarta volta consecutiva che accade e credo sia l’ora di finirla. Il gol di Galli è viziato all’origine per un fallo netto su Polito e se il direttore di gara avesse interrotto prima l’azione, la partita sarebbe finita 0-0. Anche perché, al di là dell’arbitro, il quale si è rivelato non all’altezza, resta il problema che la squadra non riesce a concretizzare le occasioni che crea nel corso della partita. Specialmente nell’occasione di Daniel (Mancini, ndr) – aggiunge il presidente del Trestina -la palla sembrava già in rete ed invece abbiamo divorato un gol già fatto”. Di tutt’altro avviso, il direttore sportivo del
Bastia Filippo Montori. “Vincere in un campo come questo, è davvero un’impresa ardua, la squadra c’è riuscita grazie alla forza del gruppo. Colgo l’occasione anche per fare i complimenti a Guido Galli che si è riscattato dopo sei mesi difficili, a causa dello stop per via del crociato”.Soddisfatto anche il tecnico Rosario Scarfone. “È una vittoria importante quanto meritata. Abbiamo sofferto nel primo tempo, ma nella ripresa abbiamo trovato i giusti
equilibri e siamo stati in grado di riprenderci quei tre punti persi nella gara col Pierantonio”.
LE PAGELLE
Morvidoni si conferma la mente della squadra
Ceccagnoli incolpevole sul gol, Polito fa vedere i sorci verdi a Erba
N. CECCAGNOLI 6 Incolpevole sul gol.CUTRUFELLO 5,5 Preso in controtempo in occasione del gol incassato.
ALLEGRIA 6 Esordio convincente.
BOCCIOLINI 6 In coppia con Allegria, tiene a bada come può gli assi del Bastia.
CELENTANO 6 Chiudebene gli spazi,contenendo il giovane Fabris.
VINAGLI 5,5 Un paio di errori di troppo in fase difensiva.
Antonelli (dal 30’ st) sv Pochi minuti.
MORVIDONI 6,5 Non è al 100%,ma si conferma la “mente” della squadra.
Calderini (dal 45’ st) sv.
A. CECCAGNOLI 6 Meno decisivo del solito, niente prodezze nel suo repertorio.
POLITO 6,5 Fa vedere i sorci verdi ad un gigante come Erba.
MANCINI 5 Al posto del “Mancio”in campo c’era il cugino o un sosia.
GORETTI 5,5 Perde lucidità con il passare dei minuti.
LE PAGELLE
Galli migliore in campo, rete pesantissima
Bene Urbanelli ed Invernizzi, Rocchi troppo lontano dalla porta
BISCARINI 6,5 Attento e reattivo.
MARIANI 6,5 Macina chilometri lungo la corsia destra, con qualche bel cross.
ERBA 5 Il gigante ed il bambino. Al tappeto nel mini-ring con Polito.
Marchetti (dal 28’ st) sv.
SORRENTINO 6,5 Dirige la difesa .
SCARINCI 5,5 Ci vorrebbe il teletrasporto per arginare i pericoli da quelle parti.
FABRIS 6 Dona il contributo alla causa.
Colosimo (dal 39’ st) sv.
ORESTI 6,5 Il sosia di Morvidoni, uomo chiave nella zona nevralgica del campo.
ARCIONI 5,5 Soffre nel primo tempo, migliora nella ripresa.
URBANELLI 6,5 Non concede punti di riferimento agli avversari.
ROCCHI 5 Schierato troppo lontano dall’area per poter fare male.
Galli (dal 13’ st) 7 Un gol pesante.
INVERNIZZI 6,5 Ogni volta che tocca palla, è una costante spina sul fianco.

Lascia un commento