15.8 C
Bastia Umbra
1 Ottobre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Tutto pronto per la nuova stagione Bastia ospita il Villaggio dello sport

Festa Il presidente provinciale ciessino, Alessandro Rossi, punta sempre più sulla funzione educativa dell’associazione-In piazza Cavour un fine settimana di gioco e divertimento per i giovani atleti-Convention e iniziative ludiche in scena il prossimo 6 e 7 ottobre
PERUGIA-Una grande festa dello sport, dedicata agli studenti appena rientrati a scuola e per presentare tutte le attività della stagione 2012-2013. La organizza il Csi sabato 6 e domenica 7 ottobre,creando un vero e proprio villaggio del gioco e del divertimento.

La nuova stagione si aprirà infatti con “Il Villaggio dello Sport”una grande manifestazione che si svolgerà in piazza Cavour a Bastia Umbra. Calcio a 5, calcio 3×3, volley 4×4, street basket e calcio balilla umano, saranno questi i giochi e gli sport in cui sarà possibile cimentarsi, il tutto grazie a innovative strutture mobili e gonfiabili. Due giornate di full immersion nello sport.Si partirà sabato 6 dalle 10.00 del mattino e si arriverà addirittura alle 23.00, mentre per domenica il via è fissato per le ore 9.00 fino a concludersi alle 18.00. In totale una cosa come 24 ore di sport da strada e divertimento assicurato. Potranno partecipare e divertirsi insieme al Csi non solo alunni e studenti vari, ma anche tutti coloro che verranno a curiosare e visitare il “Villaggio dello Sport”. Inoltre sabato 6 alle ore 21.00, presso la sala Consiliare del Municipio, ci sarà poi la Convention di presentazione della nuova stagione sportiva, in cui verranno anche premiate le squadre vincenti degli scorsi campionati primaverili. “Oggi accade che molta attività sportiva che viene organizzata a livello territoriale è anonima, neutra, ripetitiva, senza entusiasmo – spiega Alessandro Rossi, il presidente del CSI Comitato di Perugia – a mio parere invece una buona attività sportiva rimette in gioco la partecipazione, la responsabilità, l’accoglienza e la festa. L’identità di una associazione sportiva si comunica attraverso la qualità dei suoi progetti sportivi, facilmente realizzabili e che siano ben riconoscibili.

Ciò significa che la presenza di un’associazione educativa sul territorio non si esaurisce, come spesso succede, solo in funzione della promozione dello sport e cioè far fare sport a più persone possibili. Per noi è importante -prosegue il presidente Rossi -che lo sport deve oggi perseguire una forte funzione educativa,a partire dallo sviluppo delle capacità relazionali, dobbiamo concentrare gli sforzi affinché la capacità di relazione, di partecipazione, di integrazione fra individui, tra comunità e istituzioni si intensifichino, solo questo permetterà di mettere le basi per far crescere i giovani del domani,ma sopratutto giovani che sapranno dare il loro contributo alla costruzione di una società migliore. Una particolare importanza avrà il lavoro che verrà svolto nelle scuole. Non solo il classico impegno nelle primarie,ma soprattutto ci sarà la nuova sfida di entrare nelle scuole secondarie, nelle superiori, che quindi vedranno per la prima volta al lavoro i volontari del Centro Sportivo Italiano.Il nostro è per vocazione uno sport che è rivolto interamente alla persona e alla formazione, e una sinergia con le scuole non è che un segno di un’ulteriore crescita del nostro Comitato. Anche quest’anno – continua il presidente – proporremo tantissime iniziative rilanciando con forza gli eventi consolidati, in più rilanceremo con forza l’attività giovanile, particolare cura sarà dedicata alla formazione e alla preparazione sempre più professionale di animatori, arbitri ed educatori. Infine ci tengo a sottolineare l’importanza del volontariato, che è l’ossatura di questa Associazione. Oggi però nello sport come in altri settori dell’associazionismo, lo slancio al volontariato da solo non basta .C’è sempre più bisogno di un volontariato in cui la buona volontà e la generosità non bastano, si deve unire a competenze forti,quasi professionali”.
Per cui dal prossimo week end tutti in campo,anzi tutti in piazza a Bastia Umbra.
Tiziano Agabitini

Lascia un commento