14.3 C
Bastia Umbra
18 Aprile 2021
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Il rione San Rocco ci riprova dopo la beffa del 2011

Il Palio de San Michele I verdi non s’impongono dal 2004. Il capitano Bagnetti: “Ora diamo tutto per vincere”
BASTIA UMBRA Dopo aver sfiorato la vittoria nella passata edizione del Palio de SanMichele, nella quale i verdi hanno vinto nelle sfilate ma sbagliato la “lizza”

, cedendo ai blu il gradino più alto del podio per un solo punto in più, il rione San Rocco si prepara alla sfilata del cinquantesimo armato di grinta ed entusiasmo per conquistare un Palio che manca ormai da troppo tempo. Risale infatti al 2004 l’ultimo trionfo dei verdi, che sperano di bissare il successo dell’anno scorso nella sfilata (giudicata la migliore dalla giuria tecnica,nella foto) con lo spettacolo dal titolo “Tilt!”,che stasera alle 22 accenderà la piazza tingendo di verde gli spalti.Con una storia contemporanea, i sarrocchini metteranno in scena il grande flipper della vita, dove “la palla rimbalza frenetica di mano in mano” in uno spettacolo che scorre frenetico imitando i ritmi della realtà quotidiana fin quando, improvvisamente,la palla non si fermae il “gioco della vita” va in tilt. L’albo d’oro del Palio vede il San Rocco in terza e ultima posizione a parimerito con il Sant’Angelo. Ben 11 in tutto le vittorie conquistate dai verdi, che hanno vinto il Palio nel 1967, 1970, 1971,1974, 1977, 1993, 1994, 1996, 2001, 2002 e 2004. Una sfida nella sfida quindi per il San Rocco, che cerca il riscatto con la conquista dell’ambitissimo stendardo del cinquantesimo. A guidare i sarrocchini nell’impresa il capitano Cristina Bagnetti, orgogliosamente alla guida di un rione che continua sulla strada del rinnovamento contando quest’anno sulla presenza di tanti animi “risvegliati dal Cinquantesimo” e tanti giovani e giovanissimi anche al loro “debutto” sulle scene. “Per il cinquantesimo – dice il capitano – ci siamo preparati a lungo, abbiamo lavorato e collaborato, siamo consapevoli delle nostre potenzialità e spinti da un profondo sentimento di appartenenza al rione”. E rivolgendosi ai suoi aggiunge: “Questo è il momento di dare tutto: portiamo in piazza tutto questo e andiamo a vincere il Palio”.

L’ordinanza Per “contribuire a creare l’ambiente più favorevole al sereno e festoso svolgimento del Palio”, il sindaco ha disposto due provvedimenti. Il primo prevede che i rumori connessi alla festa saranno tollerati ordinariamente fino all’una di notte e,limitatamente aoggi, venerdì 28 e sabato 29 settembre, sino alle 3.A ciò si aggiunge un’ordinanza che vieta, per tutta la durata dei festeggiamenti patronali, la vendita per asporto di bottiglie di vetro,lattine e analoghi contenitori, consentendo a pubblici esercizi e ambulanti del centro storico la possibilità di vendere bevande in bicchieri di carta, plastica o similari, oppure in bottiglie di plastica, purché
prive del tappo di chiusura.
Sara Caponi

Lascia un commento

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy