31 C
Bastia Umbra
27 Giugno 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Casacastalda e Bastia al Luzi Che amarcord

Derby 1 Tanti gli ex della gara che si giocherà sul campo di Gualdo Tadino
Tajolini: “Per me non sarà una partita come le altre”. Montori: “Troppe assenze”
Si ritrovano di fronte le protagoniste assolute del passato campionato di Eccellenza
PERUGIA – Derby fra neo promosse al “Carlo Angelo Luzi”: Casacastalda e Bastia.

Qui Casacastalda Indiscusse protagoniste del passato campionato di Eccellenza, Casacastalda e Bastia si ritrovano contro con già sopra l’etichetta di matricole terribili di questo inizio di serie D.Sia per i gialloverdi di Francioni che per i biancorossi di Scarfone, la partita di oggi certamente diviene un importante banco di prova per confermare il positivo incipit di questa stagione. Non sarà una giornata qualunque per Stefano Tajolini,l’ex di turno che per sei anni ha vestito la casacca del Bastia. “Per me non sarà un partita come le altre, proprio perché non è facile vedere contro una maglia a cui sono stato molto legato.Ci sarà emozione quindi. Poi ovviamente inizia la partita ed ognuno pensa a giocare bene per la propria squadra”.

Pur con l’organico al completo, Francioni non sottovaluta la difficoltà della gara. “E’una partita difficile – dice il tecnico del Casacastalda – tra due squadre in salute. Loro hanno due attaccanti molto veloci e pericolosi come Invernizzi ed Urbanelli, supportati da giocatori esperti come Oresti e altri; con l’aggiunta poi di giovani molto interessanti. Noi, comunque, saremo lì per fare la nostra gara”.
Qui Bastia Dopo i confortanti segnali visti contro lo Scandicci e il Lanciotto, il Bastia,oggi, è atteso ad un duro test probante in casa del lanciatissimo Casacastalda. Questa sfida, forse svelerà il vero valore del complesso di Scarfone.A questo importante match però, il tecnico ci arriva con molte defezioni. In settimana hanno alzato bandiera bianca l’ultimo arrivato Erba e l’estroso Luchini, entrambi sono andati a far compagnia al lungodegente Bigi che ne avrà ancora per altri giorni.“Peccato – ha esclamato deluso il ds Montori – speravo di giocarmi questa partita ad armi pari,perché oltre ai tre giocatori già citati, sono in dubbio anche le presenze di Mariani, Battistelli e Urbanelli sotto osservazione del nostro staff medico”. I timori del direttore sono più chelegittimi,alla luce delle grandi qualità tecniche del team di Francioni. Questa partita inoltre, ha anche un fascino particolare visti i tanti ex giocatori bastioli, tutti ancora molto amati dalla tifoseria biancorossa,adesso diventati colonne portanti di questo Casacastalda come Tajolini, Zanchi, Gnagni e Tomassini. Tornando ai problemi di organico del Bastia,Scarfonemolto probabilmente riproporrà il giovane Colosimo sulla fascia e Marchetti invece, riprenderà il suo posto accanto ad Oresti.
Così in campo
CASACASTALDA (4-3-1-2): Tajolini;Moriconi, Tempesta, Zanchi, Lauri; Gnagni, Goretti,Cesaroni; De Luca; Marri,Tomassini. (A disp: Bossi,Gaggiotti, Luchini, Curti,Bellucci, Kola, Chioccolini).All. Francioni.
BASTIA (4-4-2): Biscarini; Ciccioli,Arcioni, Sorrentino,Mariani (Scarinci); Colosimo, Marchetti, Oresti, Battistelli (Fabris); Urbanelli (Rocchi), Invernizzi. All. Scarfone.
di Antonello Tacconi e Leonello Carloni

Lascia un commento