18.1 C
Bastia Umbra
17 Giugno 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra Politica

Movimento 5 stelle sulla nomina degli scrutatori a Bastia Umbra

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO nota stampa di Laura Servi, Consigliera Capogruppo Movimento 5 Stelle Bastia Umbra.

Il Movimento 5 Stelle ha da sempre combattuto la scelta delle nomine dirette degli scrutatori per eliminare qualunque possibilità di creare sentimenti di gratitudine da parte degli stessi verso i politici che li avevano nominati.

In questo quinquennio si è cercato nella commissione elettorale di trovare delle linee d’indirizzo condivise che hanno portato alle manifestazioni d’interesse e alla protocollazione delle medesime, ciononostante, il risultato è che sono più o meno quasi sempre le stesse persone a svolgere il servizio di scrutinio ai seggi.

La delibera di consiglio N. 18 DEL 09-02-2015 presentata dal mio predecessore consigliere Marcello Rosignoli venne approvata a maggioranza, fu inoltre presentato dall’allora consigliera Fabrizia Renzini un atto di indirizzo per applicare il criterio del sorteggio bocciato con DCC N.7 DEL 23-01-2017 e successivamente con la mia proposta anch’ essa bocciata con DCC n° 6 del 26-01-2023 sono il segno di una nostra linea di principio secondo cui debba prevalere il criterio di eterogeneità favorendo disoccupati e studenti nella scelta delle persone chiamate a fare gli scrutatori.

Un anno e mezzo fa il Sindaco Paola Lungarotti sia in commissione elettorale da lei presieduta, sia in consiglio per il tramite del suo assessore, disse che per la prossima nomina degli scrutatori si sarebbe dovuto procedere garantendo la rotazione delle persone nominate nell’ambito di tutte le sezioni del territorio comunale.

Nella commissione elettorale a cui ho partecipato ieri mattina ho proposto di nominare gli scrutatori in stato di disoccupazione, anche usando un elenco di manifestazioni d’interesse di persone non iscritte all’albo degli scrutatori volontari in ottemperanza alla circolare n° 28 del Ministero degli Interni, che sebbene indichi di dover inserire tali nuovi volontari in un apposito elenco aggiuntivo per subentrare solo nei casi di improvvisa vacanza di quelli originariamente nominati, dimostra che le persone disoccupate che hanno necessità di ricevere il compenso previsto dalla legge per il servizio di scrutatori a Bastia sono molte e, permettendo loro di svolgere tale servizio non solo si sarebbe applicato quanto stabilito dal consiglio comunale nel 2015, ma si sarebbe dato seguito all’impegno del sindaco nel gennaio del 2023.

Non essendo d’accordo con le scelte sostenute dai componenti di maggioranza in commissione  ho fatto verbalizzare la mia posizione e non ho sottoscritto le nomine.

Laura Servi
Consigliera Capogruppo Movimento 5 Stelle Bastia Umbra

 

Lascia un commento