18.1 C
Bastia Umbra
17 Giugno 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra Politica

Francesco Fratellini: “Bene il completamento di progetti che vengono da lontano… “

Siamo Tutti felici che l’ingresso principale di Bastia sia stato attuato dalla COOP Centro Italia, come siamo felici e soddisfatti che a breve sarà inaugurato il parco acquatico Eden Rock 2.0.

Premesso questo, è bene che i cittadini si rendano conto che l’Amministrazione di centrodestra non è nata nel 2019 come alcuni vorrebbero lasciare intendere e che prima del 2019 “nulla di tutto questo è stato mai fatto”

Serve onestà intellettuale e modestia nel prendersi i propri meriti e riconoscere anche qualche possibile demerito. Normale che si tenda ad esaltare i primi e nascondere i secondi, ma la Verità è scritta negli atti ufficiali del Comune, approvati dal consiglio comunale a suo tempo e non nei filmati emozionali o nei post trionfalistici spoilerati sui social che anticipano una imminente apertura.

E la verità è che la nuova visione e realizzazione dell’ingresso di Bastia (polo commerciale Coop) venne pensato intorno al  2000 (amministrazioni di Sinistra), il piano attuativo fu adottato con delibera 25 del 26/03/2014, approvato definitivamente con delibera 28 del 10 aprile 2019, quando era sindaco un certo Ansideri… ricordate?

Per l’Eden Rock di cui tutti oggi revocano i fasti di allora e ne ricordano la deprecabile demolizione nel 2007 “per speculazione edilizia” che evidentemente è fallita se le rovine della piscina ci sono ancora e dopo il blocco con vincolo dell’ex Cim che qualcuno voleva (e immagino vorrebbe ancora) acquisire al patrimonio comunale con i soldi dei Cittadini, rimarranno dove sono per tanti anni;  probabilmente nessuno o pochi di coloro che oggi stigmatizzano quella distruzione, parteciparono alla “marcia dei 500”, la manifestazione che da via Irlanda arrivò sotto il palazzo del Municipio per consegnare 5000 firme di cittadini che stigmatizzavano l’accaduto.

Da allora molto tempo è passato, e siamo sinceri, nulla potrà sostituire ciò che fu distrutto allora, ma sono molto contento che venga restituito alla città un luogo di svago e aggregazione che mancava da troppo tempo. Bene, quindi che il parco acquatico venga aperto in questa stagione, ma va ricordato che il progetto di fattibilità e l’adozione della variante che ne ha dato il via alla realizzazione fu approvata dal Consiglio Comunale il 30 ottobre 2018 (delibera di Consiglio n 56).

Due interventi che qualcun ostenta e di cui vorrebbe lasciarne intendere la paternità, ma non sono farina del suo sacco, perché è normale che ogni amministrazione che subentra, di solito porta a termine anche progetti iniziati da altri Sindaci.  Serve però l’onestà intellettuale di ricordarlo e magari un po’ di umiltà nello spiegare come mai per far attuare due interventi così importati realizzati dai privati siano trascorsi tutti questi anni dalle delibere del Consiglio Comunale che li ha approvati alla loro inaugurazione. Sarebbe stato grave non attuarli.

Bastia Umbra 28/05/24

Francesco Fratellini

Capolista Bastia Popolare

Lascia un commento