15.6 C
Bastia Umbra
20 Maggio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra Sport

Brividi Bastia: è Eccellenza.

Promozione B Donati e Del Prete (con l’aiuto di Cavalletti) fanno esplodere lo stadio Degli Esposti
Condanna l’Amerina alla retrocessione e all’ultima curva fa il sorpasso in vetta

BASTIA (3-4-1-2): Kikrri 6; Maceri 6, Moyano 6.5, Gambacorta 6 (9’st Reka 6); Santucci 6.5 (43’st Buratti sv), De Santis 6, Cirilli 6.5, Rosignoli 6; Pelliccia 7 (8’st Muzhani 6); Donati 6.5 (20’st
Fondi 6), Del Prete 7.5 (37’st Corriale sv). A disp.: Cutolo, Santantonio,Palmieri, Cozzali. All. Alessandria 6.5
AMERINA (5-3-2): Amoroso 6; Pasquini A. 5.5 (22’st Matteucci 6), Pasquini L. 6, Canepone 5.5, Testarella 6 (32’st Gatti sv), Moscatelli 5.5 (6’st Santarelli 5.5);Bordoni 6, Monesi 5.5 (22’st Fabiani 6), Rossi 5.5 (19’st Agostini 5.5); Paoletti 5.5, Yahon Mandé 5.5. A disp.:Trippanera, Ippoliti, Albiji, Silvani. All.Buzzicotti 6.
Arbitro: Kandli di Foligno 6 (Bicaroni, Costantini)
Reti: 22’pt Donati, 7’ st Del Prete.
Note: Ammoniti: Del Prete (B), Testarella (A). Calci d’angolo: 6-4. Recupero: 1’pt, 5’st

di Daniele Milletti
BASTIA UMBRA Il Bastia torna in Eccellenza. Decisiva, oltre che la vittoria contro l’Amerina, condannata così alla retrocessione, la rete di Cavalletti a San Venanzo che ha decretato la contemporanea sconfitta di Campitello, permettendo così ai biancorossi di Antonio Alessandria il sorpasso all’ultima curva ed il ritorno nella massima serie regionale dopo appena due anni. All’Amerina va dato l’onore delle armi, per aver approcciato nel migliore dei modi quella che era una vera e propria montagna da scalare: erano infatti necessari, ma non sufficienti, i tre punti per continuare a sperare nei playout. E la conclusione di Bordoni al 16’, che il portiere Kikrri, riesce a deviare in corner, è il segnale di una squadra giunta comunque a Bastia per giocarsi le sue carte. Peccato che per Buzzicotti e i suoi che il Bastia riesca a segnare alla prima palla gol creata: è il 22’, quando Donati mette in rete da pochi passi una corta respinta di Amoroso. Il gol chiaramente indirizza la partita verso i binari di Bastia: la squadra di Alessandria acquisisce sicurezza e sfiora il raddoppio al 32’,con il portiere amerino bravo a respingere nella stessa azione le conclusioni ravvicinate di Del Prete e Cirilli. Poco male per i locali: il 2-0 arriva in avvio ripresa, precisamente al 52’, con una perla di Del Prete, bravo prima a soffiare palla in pressing alla difesa avversaria, e poi a spedirla con un potente destro dal limite nell’angolo alto. Il tutto pochi minuti dopo che il tecnico ospite Buzzicotti aveva rafforzato la linea
d’attacco, inserendo l’ala Santarelli per l’esterno basso Moscatelli.

 La partita in pratica finisce qui: quel che rimane, tra la girandola dei cambi ed un paio di tiri da fuori fagocitati dai portieri, fanno solo da contorno alle notizie che arrivano dallo stadio Pambianco di San Venanzo: e proprio quando lo spareggio a campo neutro tra i bastioli e il Campitello sembrava essere dietro
l’angolo, la rete del San Venanzo ad una manciata di minuti dal 90’ faceva ribollire gli animi più caldi del tifo bastiolo, pronti ad esplodere in manifestazioni di gioia alla fine del match.

Spogliatoi
Mammoli: “Ora protagonisti”. Alessandria nuovo re

BASTIA UMBRA Palese, e comprensibilissima, a fine partita la gioia del presidente Sandro Mammoli: “Il giusto coronamento di quattro stagioni davvero molto difficili per noi – afferma a
fine partita – e per questo mi sento di ringraziare tutti, a partire dai miei collaboratori, i calciatori e non per ultimi questi fantastici tifosi.Torniamo in Eccellenza, con la voglia di esserne protagonisti”. Gli fa eco il tecnico Alessandria,nuovo re di Bastia: “Vivo qui da un po’ di tempo – ci dice – e dunque sento molto questa vittoria”. BOMBER 20 RETI: Gjinaj (Clitunno). 14 RETI: Perri (Foligno). 11 RETI: Donati (Bastia), Bazzoffia (Cannara), Coccia (Guardea).10 RETI: Del Prete (Bastia).9 RETI: Timi (Real Virtus),Capaldini (Bevagna),Bochak (Campitello), Pitzettu (Ducato), Cavalletti (San Venanzo), Manni (Todi). 8 RETI: Raccichini (Cannara), Balzamo (Ducato), Campagnacci (San Venanzo). 7 RETI: Paoletti (Amerina), Ubaldi (Bastia), Console (1 rig., Bevagna),
Candelor, Mazzoni (Campitello), Bacchi (Foligno), Carletti (Sangemini), Minocchi (Todi).
D. M .

Lascia un commento