15.6 C
Bastia Umbra
20 Maggio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Bastia Umbra Cultura

AMAB DAL 20 AL 28 APRILE AD ASSISI E BASTIA UMBRA.

49esima edizione della rassegna Assisi Mostra Arte Antiquariato Bastia Umbra

A Umbria Fiere e a Palazzo del Monte Frumentario in esposizione opere di arte antica, moderna e contemporanea e performance live.

In programma anche approfondimenti gratuiti per il pubblico e momenti dedicati ai professionisti del settore.

Per i visitatori un biglietto unico per le due sedi e un servizio di navetta gratuito

 

Perugia, 8 aprile 2024 – La 49esima edizione di AMAB Assisi Mostra Arte Antiquariato Bastia Umbra si svolgerà dal 20 al 28 aprile, contemporaneamente a Umbria Fiere di Bastia Umbra e a Palazzo Monte Frumentario nel centro storico di Assisi, tornando, dopo molti anni, tra le mura della Città serafica, dove la rassegna è nata nel 1973.

 

PROGRAMMA – All’interno dei padiglioni di Umbria Fiere, il pubblico potrà ammirare opere d’arte antica, moderna e contemporanea, tra cui singolari sculture erotiche, oggettistica, complementi d’arredo, ma anche grafica e design, grazie alla presenza di oltre ottanta importanti galleristi italiani ed esteri.

A Palazzo Monte Frumentario saranno, invece, esposti capolavori iconici di arte antica e una selezione di opere moderne e contemporanee e si potrà assistere a interessanti performance di artisti, che realizzeranno in diretta le loro opere. Qui troveranno spazio oltre quaranta tra espositori e artisti.

A garantire la qualità di tutte le opere presenti sarà un’apposita Vetting Committee composta da studiosi accreditati presso le Soprintendenze ai Beni Culturali italiane ed esperti nazionali FIMA.

Molteplici le attività collaterali alla mostra dedicate a un pubblico amante dell’arte e della bellezza, nelle sue diverse forme.

Per tutta la durata della rassegna saranno esposte a Umbria Fiere alcune importanti moto d’epoca appartenute a campioni internazionali; ci sarà la Honda VFR 750 R, conosciuta come Honda RC 30, vincitrice al Campionato Mondiale Superbike 1988 e 1989 con Fred Merkel, nonché del Gran Premio di Macao nel 1989 con Robert Dunlop e nel 1990 con Steve Hislop, la Honda RC 45, che nel 1997 regalò alla Honda la vittoria nel  Campionato Mondiale Superbike con il pilota John Kocinski, la Yamaha TD2, prodotta tra il 1969 ed il 1970 e vittoriosa ai campionati del mondo 1970 con Rodney Gould, 1971 con Phil Read, 1972 con Jarno Saarinen, e 1973 con Dieter Braun. Infine, la Yamaha TR2, derivante dalla 250 TD2, con cui divennero campioni del mondo nel 1974 Giacomo Agostini, nel 1975 Johnny Alberto Cecotto, nel 1977  Takazumi Katayama. Non mancheranno alcune tra le più blasonate Ducati.

Diversi anche i momenti di approfondimento gratuiti a cui il pubblico di AMAB può partecipare ogni giorno.

Lunedì 22 aprile alle 16:00 Umbria Fiere ospiterà la presentazione del volume “Il Rinascimento a Bastia Umbra. Opere d’arte tra XV e XVII secolo”, a cura del Prof. Alessandro Delpriori, alla presenza dello stesso autore e di altri esperti.

 

Il progetto editoriale riguardante le testimonianze artistiche presenti nel Comune di Bastia, è frutto di studi e ricerche, del tutto inedite, che consentiranno di portare a conoscenza e dare rilievo al patrimonio storico-artistico del territorio del Comune di Bastia anche attraverso indagini tecniche e diagnostiche sulle singole opere che aiutano meglio a comprenderne l’origine, la storia e le vicende conservative.

Martedì 23 aprile pomeriggio un appuntamento dedicato ai professionisti del settore. In collaborazione con FIMA Federazione Italiana Mercanti d’Arte si terrà, infatti, la presentazione della costituenda associazione Centro Italia, che comprenderà galleristi, artisti e mercanti d’arte di Umbria, Marche, Toscana, Lazio e Abruzzo.

Il calendario degli appuntamenti collaterali di AMAB 2024 prosegue mercoledì 24 aprile alle ore 16:00 sempre a Umbria Fiere, con “L’enigma del Maestro di San Francesco. Lo Stilnovo del Duecento umbro”. Il racconto di una mostra, incontro nato dalla rinnovata collaborazione tra AMAB e la Galleria Nazionale dell’Umbria che vedrà la partecipazione della storica dell’arte Veruska Picchiarelli, curatrice insieme ad Andrea De Marchi ed Emanuele Zappasodi dell’esposizione allestita nel museo perugino fino al 9 giugno prossimo. I partecipanti all’evento avranno l’opportunità di assistere in seguito a una visita guidata alla mostra condotta dalla curatrice, per conoscere da vicino l’opera e la figura del Maestro di San Francesco, uno tra i più grandi artisti del Duecento, attivo dopo Giunta Pisano e prima di Cimabue.

 

Venerdì 26 aprile, infine, Umbria Fiere ospiterà a partire dalle 16:00 il convegno “Chiamata alle arti – Art bonus” a cura del Comune di Bastia Umbra. Il claim con cui viene promosso l’Art Bonus è come un grido di battaglia che sveglia le coscienze e richiama l’attenzione su come un gesto di civiltà, gratificato da un sostanzioso vantaggio fiscale, possa contribuire, mediante erogazioni liberali, a sostenere il patrimonio culturale pubblico italiano, disseminato tra città, borghi e piccoli centri.

 

A Umbria Fiere sarà allestita anche una speciale area dedicata alle eccellenze enogastronomiche, grazie alla presenza di primarie aziende, come Olio Monini, Terre del Sole, Cantina Cesarini Sartori, Cantina Dionigi e Distilleria Varnelli. Quest’ultima azienda firmerà anche un insolito Cocktail bar, per un incontro di lavoro o un momento di relax, un aperitivo serale in compagnia, allietati da performance live al pianoforte.

Le due sedi della mostra saranno visitabili comodamente grazie a un biglietto unico, acquistabile anche online sul sito www.assisiarteantiquariato.it, utilizzabile anche in giorni diversi, e a un servizio navetta da Umbria Fiere ad Assisi e viceversa.

 

DICHIARAZIONI – “L’anno scorso, quando abbiamo avviato il nuovo corso della mostra siamo rimasti molto soddisfatti dei risultati raggiunti, -ha detto Andrea Tattini, presidente AMAB, ringraziando le istituzioni, i partner e gli sponsor che hanno sostenuto AMAB- perchè i primi a essere contenti sono stati proprio gli espositori, che hanno apprezzato soprattutto la particolare cura degli allestimenti. La loro fiducia ci ha gratificato e per questo, nel 2024, abbiamo voluto alzare l’asticella, raddoppiando la sede e ampliando gli espositori, sia in termini numerici che di qualità.”

 

 

“Assisi aspetta la Mostra a braccia aperte -ha aggiunto la Sindaca di Assisi Stefania Proietti– perchè è mancata al nostro territorio e sarà un’altra importante opportunità che la città può offrire ai propri visitatori, in un momento peraltro di grande afflusso turistico. Oggi la mostra è cresciuta e si è evoluta, e non può più fare a meno di un contesto fieristico come quello di Umbria Fiere, ma l’esposizione a Palazzo del Monte Frumentario rappresenta un ritorno alle origini con uno sguardo visionario verso il futuro, come ci dimostra la presenza in questa sede di straordinari artisti contemporanei con le loro opere e le loro performance live.”

“Dallo scorso anno abbiamo intrapreso questa proficua collaborazione con AMAB che non è solo di sostegno affettivo e culturale. -ha spiegato la Sindaca di Bastia Umbra Paola Lungarotti– La nostra collaborazione con AMAB è finalizzata anche all’ampliamento dell’offerta culturale del nostro territorio, a far conoscere le tante ricchezze che abbiamo. Per questo abbiamo scelto di organizzare due convegni, uno su Art Bonus e l’opportunità che esso rappresenta per i mecenati che vogliono contribuire alla tutela del patrimonio culturale e artistico del nostro comune e l’altro sul Rinascimento a Bastia Umbra, che rappresenta un’occasione di conoscenza unica anche per i nostri stessi cittadini.”

 

“La fiducia che abbiamo dato lo scorso anno ai nuovi organizzatori della mostra è stata senza dubbio ben riposta, -ha detto Stefano Ansideri, Presidente di Umbria Fiere– e lo dimostra l’evoluzione che AMAB ha intrapreso, l’attenzione crescente all’arte e il valore culturale dell’ampio ventaglio di proposte di questa 49esima edizione. Siamo, dunque, pronti a ospitare la rassegna anche in considerazione del particolare interesse che essa riveste per il nostro territorio.”

Abbiamo voluto alzare l’asticella -ha sottolineato l’organizzatore Emo Antinori Petrini, riallacciandosi all’intervento di apertura del Presidente Tattini- ed è stata una bella sfida, che credo ad oggi si possa dire vinta perchè siamo riusciti ad avere espositori di alto livello con una varietà di di opere e oggettistica molto ampia e mirata al territorio. Una contaminazione interessante che abbiamo ricercato proprio per poter andare incontro agli interessi diversi di un pubblico non solo più ampio ma anche più diversificato. Non solo, dunque, esperti e conoscitori d’arte, ma anche appassionati, e giovani che vogliono conoscere e che amano il bello nelle sue diverse forme.”

“Fin dall’anno scorso sono stata entusiasta di poter continuare a ospitare nella nostra regione la rassegna, perchè è un appuntamento culturale che l’Umbria non può perdere. -ha detto la Presidente Donatella Tesei– La ripresa del 2023 di AMAB l’ho vista come una rinascita importante per riportare al centro un evento straordinario capace di attirare in Umbria non solo esperti e non posso che essere soddisfatta della crescita sia dal punto di vista del numero degli espositori che dell’estensione territoriale con la doppia sede. Auspico, dunque, che questa 49esima sia un’edizione di grande successo che possa guardare al futuro con fiducia.”

 

AMAB 2024 gode del patrocinio della Regione dell’Umbria, della Provincia di Perugia, del Comune di Assisi e del Comune di Bastia Umbra, della RAI Umbria, della Camera di Commercio dell’Umbria, di Confcommercio Umbria e di FIMA – Federazione Italiana Mercanti d’Arte. Fanno parte del comitato promotore di AMAB anche l’avvocato Massimo Belelli, responsabile delle relazioni istituzionali, lo storico Alessandro Delpriori, Professore di Storia dell’Arte all’Università di Camerino e Stefano Chiacchella docente in Pittura, artista e consulente AMAB.

 

Informazioni:

 

Assisi | Palazzo Monte Frumentario Via San Francesco, 5A
tutti i giorni – dalle 10.00 alle 20.00

 

Bastia Umbra | Umbriafiere Piazza Moncada

feriali (lun – giov) – dalle 15.00 alle 20.00
venerdì, sabato, domenica e festivi – dalle 10.00 alle 20.00

 

Biglietti e tariffe

I biglietti sono acquistabili direttamente alla biglietteria della fiera oppure online su Ticket Italia (l’acquisto della prevendita prevede l’aggiunta di 1€ alla tariffa del biglietto)

Costo:

Intero
€ 15.00

Ridotto
€ 10.00 – ragazzi da 14 a 18 anni, studenti (presentando la carta studente o il libretto universitario), soci FIMA
€ 5.00 – riservato alle scolaresche

per modalità di prenotazione, contattare la Segreteria

Gratuito
da 0 a 14 anni

 

Servizio navetta gratuito (Bastia Umbra/Assisi a/r)

 

Nei giorni  20/21/24/25/27 e 28 Aprile 2024

Ore 12:30  da Bastia ad Assisi

Ore 13:00  da Assisi a Bastia

Ore 16:00  da Bastia ad Assisi

Ore 17:00  da Assisi a Bastia

Ore 19:45 da Bastia ad Assisi

Ore  20:15 da Assisi a Bastia

 

Nei giorni 22/23 e 26 Aprile 2024

Ore 17:00 da Bastia ad Assisi

Ore 17:30 da Assisi a Bastia

Ore 19:45 da Bastia ad Assisi

Ore 20:15 da Assisi a Bastia

 

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.assisiarteantiquariato.it

Lascia un commento