28.1 C
Bastia Umbra
14 Luglio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra Politica

Francesco Fratellini si è dimesso. Al via un nuovo progetto in grado di riscoprire il vero spirito del Centrodestra

Ho concepito l’attività politica come un servizio al cittadino ascoltando tutti coloro che mi hanno contattato, cercando di dare sempre una risposta alle problematiche che mi sono state presentate”.

Sono queste le prime parole di Francesco Fratellini, per anni principale protagonista della vita politica bastiola e artefice di campagne elettorali vincenti sin dal primo mandato del sindaco Stefano Ansideri nel 2009. All’incontro con la stampa erano presenti i Consiglieri di Forza Italia Antonio Bagnetti e Franco Possati, di Bastia Popolare Gianluca Ridolfi e Ramon Rustici.

Come ho scritto nella lettera di dimissioni – ha spiegato Fratellini – ho preso atto di non poter essere più incisivo nell’azione amministrativa a causa delle divergenze con il resto della Giunta. Pertanto, ho deciso che era ora di dare le dimissioni in coerenza al fatto che non sono d’accordo nel sostenere il secondo mandato del Sindaco Paola Lungarotti”.

Come un fiume in piena l’ex Vicesindaco ha poi sostenuto:

La città di Bastia ha bisogno di riscoprire il vero spirito del Centrodestra, quello che ci ha portato alla vittoria nel 2009, a cui hanno contribuito non solo gli amici che vedo qui, ma anche tanti altri che non sono stati presi in considerazione per ricompattare tutto il Centrodestra già da tre anni fa, dopo le elezioni del 2019 che hanno portato Paola Lungarotti a diventare sindaco. La dott.ssa Lungarotti è riuscita non solo a dividere i partiti di Centrodestra sia a livello locale che regionale, ma con perfetta operazione chirurgica, è riuscita a farli dividere anche nel loro interno. In F.lli d’Italia, in base alle notizie che trapelano, molti degli appartenenti non sono d’accordo con lei, In Forza Italia circa il 90% non ha intenzione di votarla. Nella Lega se ne sono già andati quasi tutti”.

Sul cosa farà adesso, Fratellini ha sottolineato che, qualora i simboli dei partiti appoggiassero Paola Lungarotti, chiamerà a raccolta le migliori competenze della città per creare un gruppo di liste civiche in grado di progettare il futuro di Bastia nel modo che merita per le sue peculiarità specifiche che sono l’imprenditoria, il commercio, l’intraprendenza, l’innovazione, la voglia dei giovani di mettersi in gioco nel fare impresa e non solo per il Palio. Durante l’incontro i due capigruppo di Forza Italia e Bastia Popolare hanno abbandonato la riunione anzitempo per una convocazione urgente richiesta dal Sindaco Lungarotti.

› È di questa mattina la notizia che le liste di Forza Italia e Bastia Popolare hanno presentato al protocollo del Comune di Bastia la comunicazione della fuoriuscita dalla maggioranza in Consiglio Comunale.

Un Consiglio Comunale in cui si verificherebbe un inversione degli equilibri dove il sindaco Lungarotti avrebbe al suo fianco solo i 4 rappresentanti della propria lista ed i 2 della lista Fratelli d’Italia, ossia, 6 in tutto. Dall’altra parte ai 6 Consiglieri dell’opposizione si aggiungono i 4 usciti dalla coalizione che fanno in tutto 10. Il voto delle prossime delibere in Consiglio Comunale appare quanto mai incerto.

› Per il Centrosinistra è arrivato invece un lampo di luce. Per la giornata di domani 2 febbraio è previsto un importante incontro del Direttivo bastiolo con all’ordine del giorno la proposta del candidato sindaco.

(Francesco Brufani)

 

Lascia un commento