16.1 C
Bastia Umbra
17 Aprile 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Associazioni Cannara

Cannara abbraccia il Comitato Daniele Chianelli e “Il coraggio di chi ha perso”.

Sabato scorso la presentazione del libro organizzata dall’associazione Amici di Collemancio e moderata dal consigliere regionale Donatella Porzi

Presenti l’autore papà Franco, la moglie Luciana e il prof. Massimo Martelli, che hanno raccontato le tappe di un percorso che, in memoria del figlio Daniele, ha trasformato Perugia in un punto di eccellenza internazionale per l’Oncoematologia e l’Oncoematologia pediatrica

Perugia, 26 febbraio 2024 – “Franco Chianelli e sua moglie Luciana sono miei amici da tempo, so bene quanto la loro vita sia stata segnata dalla tragica perdita del figlio Daniele. Ma sentire il racconto di questa storia direttamente dalle loro voci è sempre particolarmente toccante e fonte di grande motivazione e coraggio per tutti noi”.

Sono parole di speranza quelle espresse dal Consigliere regionale Donatella Porzi (Misto), chiamata a moderare la presentazione del libro “Il coraggio di chi ha perso” che si è tenuta sabato scorso presso il Museo città di Cannara, iniziativa inserita nel programma “Libro in piazzetta” organizzato dall’associazione Amici di Collemancio.

Scritto da papà Franco, il libro racconta come, invece di affondare nel dolore dopo la morte del piccolo Daniele, stroncato dalla leucemia a soli 10 anni, Franco e Luciana abbiano trovato la forza dì reagire dando vita al “Comitato Daniele Chianelli”. “Al nostro fianco – hanno raccontato i due genitori – una grande squadra composta da tanti altri genitori colpiti come noi dalla malattia dei propri figli, da volontari e medici, da un’intera comunità grazie alla quale in oltre 30 anno sono stati sviluppati grandi progetti – come il Residence Daniele Chianelli, il Centro trapianti Andrea Fortunato, il CREO, il Centro ricerche ematologiche – che hanno trasformato Perugia in un presidio di eccellenza internazionale per l’Oncoematologia e l’Oncoematologia pediatrica”.

Un traguardo che non sarebbe stato possibile raggiungere senza il contributo del prof. Massimo Martelli, anche lui a Cannara per la presentazione del libro, il cui impegno nel campo della ricerca ha portato ad una svolta cruciale – ovvero il trapianto di midollo osseo da donatore incompatibile – che ha reso sempre più concreto il sogno di riuscire a sconfiggere la malattia.

“Il nostro impegno – è la promessa di Franco e Luciano – proseguirà ancora ogni giorno in memoria di Daniele, sempre vivo nelle tante iniziative che intendiamo realizzare per offrire strumenti concreti e sostegno umano alle tante persone che si trovano ad affrontare la malattia e alle loro famiglie”.

“Grazie a Franco, Luciana e il professor Martelli per le loro testimonianze; grazie al sindaco Fabrizio Gareggia per averci concesso il Museo Città di Cannara e per aver partecipato all’incontro insieme ad alcuni assessori della sua Giunta; grazie a Leonardo Giuliani, presidente dell’associazione Amici di Collemancio per aver inserito la presentazione di “Il coraggio di chi ha perso” nel programma “Libro in piazzetta”. Grazie, infine, ai tanti presenti che hanno reso l’incontro ancora più umano e a tutti coloro che acquistando il volume contribuiranno a realizzare i tanti progetti che il Comitato Chianelli sogna ancora di realizzare”, ha concluso il consigliere Donatella Porzi.

 

 

Ufficio Stampa e comunicazione

Lara Partenzi

Lascia un commento