17 C
Bastia Umbra
27 Febbraio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Cultura

SETTECENTENARIO DELLA MORTE DEL BEATO ANGELO DA GUALDO TADINO, SI APRE LA PORTA SANTA.

Sabato prossimo 14 gennaio solenne celebrazione; tutto pronto per i festeggiamenti del patrono, ecco il programma

Mercoledì prossimo presentazione in Comune delle idee progettuali degli studenti ITS Umbria Academy per il recupero dell’area dell’Eremo, il sindaco Presciutti: “Opportunità unica per contribuire alla preservazione del nostro patrimonio culturale e religioso”

GUALDO TADINO – Gualdo Tadino e tutta la diocesi in festa per la solennità del Beato Angelo, compatrono della diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino. Fervono i preparativi per le celebrazioni per il Settimo Centenario della morte che si terranno nella Basilica concattedrale di San Benedetto: il programma parte con la novena di preparazione che si terrà dal 5 al 13 gennaio alle ore 17:30 il santo rosario alle ore 18 la celebrazione eucaristica con preghiera al Beato Angelo; la novena sarà predicata da don Francesco Buono, parroco dell’Arcidiocesi di Perugia – Città della Pieve, padre Marco Ronca guardiano del convento Cappuccini Divino Amore e don Lorenzo Sena, monaco benedettino silvestrino. Il 10 gennaio alle 15 nella Sala Consiliare del Comune di Gualdo Tadino saranno presentate le idee progettuali, realizzate dai giovani studenti di ITS Umbria Academy, volte ad individuare modalità di recupero e di valorizzazione di tutta l’area circostante l’Eremo. “La riqualificazione di questi siti – scrive il sindaco di Gualdo Tadino, Massimiliano Presciutti – rappresenta un’opportunità unica per contribuire alla preservazione del nostro patrimonio culturale e religioso, nonché per favorire lo sviluppo e la valorizzazione del territorio”.

Il 14 gennaio alle ore 17:30 la celebrazione del Vespro e la santa messa presieduta dal vescovo delle diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino e di Foligno, monsignor Domenico Sorrentino, con l’offerta dell’olio per la lampada votiva da parte dell’amministrazione comunale. A seguire alle ore 20:45 l’apertura della Porta Santa del Centenario con la fiaccolata dall’eremo del Beato Angelo alla Concattedrale con soste a Casale, San Lazzaro e Biancospino, la benedizione di monsignor Sorrentino e l’ingresso attraverso la Porta Santa, con la possibilità di ottenere l’indulgenza plenaria per tutto l’anno. Il 15 gennaio 2024 l’orario di apertura della chiesa sarà dalle ore 6,30 alle ore 22 con messe alle ore 7-8-9 e 10 e alle ore 11:15 la solenne celebrazione eucaristica presieduta dal cardinale Mauro Piacenza, Penitenziere Maggiore; al termine, la benedizione papale con l’indulgenza plenaria. Alle ore 16:30 la celebrazione del transito il ricordo dell’ora tradizionale della morte del Beato. Alle ore 17,30 la celebrazione del vespro e santa messa presieduta da monsignor Luciano Paolucci Bedini vescovo di Gubbio e di Città di Castello. Il 21 gennaio alle ore 18 la santa messa presieduta da monsignor Marco Salvi, vescovo di Civita Castellana, in suffragio dei soci vivi e defunti della Pia Associazione del Beato Angelo.

 

Assisi, 05 gennaio 2024

Antonella Porzi

Ufficio stampa Diocesi Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino

Lascia un commento