21.8 C
Bastia Umbra
16 Giugno 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra Cultura

Grande successo per la pima edizione di “Umbriacon”.

Una vera e propria marea di visitatori ha preso d’assalto i padiglioni di Umbria Fiere per la prima edizione di Umbriacon, la prima edizione dell’evento su scala nazionale che ha radunato protagonisti, appassionati e grandi nomi del fumetto, del gioco, della musica e dell’arte. Per due giorni il cuore verde d’Italia è diventato anche il cuore pulsante dove hanno preso forma sogni, passatempi, passioni e grandi eventi del settore della cultura pop, un filone in continua crescita che continua a coinvolgere un vasto pubblico di tutte le età: un occhio di riguardo è ovviamente riservato al mondo giovanile, ma non solo: come dimostrano le molte migliaia di partecipanti che hanno popolato le sale di Umbriacon, fumetto, arte, giochi, cosplayer e collezionismo sono ormai temi in grado di coinvolgere e appassionare intere famiglie e partecipanti di ogni età.
Decine di migliaia di presenze, con un pubblico che ha coperto tre intere generazioni. «La migliore prima edizione mai vista!» è stato il commento di vari editori presenti all’evento, tra i quali Gigaciao, la neonata Mirage Edizioni, MangaSenpai, Re-Belle Edizioni, Tora Edizioni. «Una manifestazione che alla sua prima edizione – hanno dichiarato le influencer Once Upon a Trash presentando la gara cosplay – ha realizzato un risultato incredibile!»
Le porte dell’evento si sono aperte la mattinata di sabato 20 gennaio, quando il nastro d’inaugurazione della manifestazione è stato tagliato in presenza del Presidente della Regione Donatella Tesei, del sindaco di Bastia Umbra Paola Lungarotti e di Federico Piermaria, direttore artistico di Umbriacon e direttore generale dell’azienda organizzatrice Fidelio Srl. La Presidente Tesei ha sottolineato l’importanza di offrire uno spazio speciale al mondo giovanile della regione incoraggiandone le iniziative incentrate su creatività, arte e aggregazione. Il sindaco Lungarotti ha ribadito il ruolo centrale dei comuni che hanno supportato l’evento, Bastia Umbra in primis, coadiuvata da Assisi e Perugia, per fare dell’Umbria un punto di riferimento su scala nazionale anche in questo genere di eventi e Federico Piermaria, ringraziando tutti gli enti coinvolti nella realizzazione di Umbriacon per la fiducia e il sostegno al progetto, ha sottolineato la natura speciale dell’evento, in grado di coinvolgere grandi nomi nazionali e internazionali fin dalla prima edizione. Forti del grande successo dell’edizione, tutti si sono dichiarati intenzionati a proseguire sulla strada intrapresa con future edizioni che mireranno a crescere ancora e a coinvolgere un numero sempre superiore di ospiti e di partecipanti. I numeri della manifestazione non possono che confermare il successo dell’evento: oltre 100 espositori, 20 maestri dell’illustrazione in Artist Alley, piu di 30 editori tra fumetti e giochi.
Molti i momenti salienti della manifestazione: standing ovation per i grandi nomi dello spettacolo come Maccio Capatonda e Dario Moccia, che hanno incontrato da vicino il folto pubblico degli appassionati con interventi ricchi di aneddoti, aprendo una preziosa finestra sul dietro le quinte del loro operato artistico.
Bagno di folla per i momenti musicali affidati alla regina e al re delle sigle dei cartoni animati, Cristina d’Avena e Giorgio Vanni. Code di ammiratori hanno infine affollato gli stand dei fumettisti internazionali Kevin Eastman, David Lloyd e Dave McKean, padri di capisaldi del fumetto come le Tartarughe Ninja, V per Vendetta e Sandman, riportando a casa autografi, sketch e dediche personalizzate.
Ampio spazio anche alle realtà giovanili, all’associazionismo e alle attività ricreative di tutta la regione e oltre: più di cento tavoli dedicati al gioco in tutte le sue forme, dai grandi classici del gioco di ruolo come Dungeons & Dragons, protagonista di una mostra tematica con molti pezzi rari delle prime edizioni americane del gioco, ai giochi da tavolo di ultima generazione, rappresentate dalle migliori case editrici specializzate convenute da tutta Italia: DV Games/Ghenos, MS Edizioni, Pendragon Games e Giochi Uniti.
Umbriacon è stata anche il trionfo del cosplay: centinaia di appassionati hanno vestito i panni dei loro personaggi preferiti, sfoggiando riproduzioni e costumi di ogni genere. Eroi Marvel, avventurieri fantasy e combattenti fantascientifici hanno popolato i padiglioni di UmbriaFIere. Il Signore degli Anelli, Pirati dei Caraibi, il Trono di Spade e tutte le altre grandi saghe della tv e del cinema hanno preso vita grazie alla partecipazione di cosplayer provenienti da tutta Italia, tra cui si è distinto il nostrano Star Wars Club Perugia, che ha portato in scena un vero e proprio mini-film con tanto di costumi, duelli di spade laser ed effetti speciali.

Ma se i contenuti della manifestazione sono gli indubbi protagonisti dell’evento, la cornice ha altrettanta importanza: le migliaia di partecipanti convenuti dal resto d’Italia hanno approfittato dell’occasione per conoscere e scoprire i tesori che Assisi, Perugia, Bastia Umbra e tutta la regione hanno da offrire nel campo del turismo, della cultura, dell’arte e dell’accoglienza. Un connubio tra l’unicità dell’evento e la solidità delle offerte del territorio umbro destinato a consolidarsi e a rinnovarsi. Con Umbriacon, la regione entra da protagonista nel circuito dei grandi eventi della cultura pop con il fermo intento di consolidarsi e di dotare la regione di un ulteriore punto di riferimento culturale, artistico e di intrattenimento.

 

21/01/2024

Sergio Nuzzo
Founder – Marketing Manager

Whig

Lascia un commento