12.2 C
Bastia Umbra
27 Febbraio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra Politica

Errico Luigi: “Anche noi della Lista Lungarotti facciamo parte della coalizione. Perché non siamo stati invitati?”

Rispetto alla nota, uscita in una testata online, su un vertice di maggioranza di centro destra riunitosi presso i locali di UmbriaFiere per valutare la candidatura a sindaco per le prossime amministrative, concentratasi poi, da quello che ho letto, sulla riconferma o meno del Sindaco uscente, quale consigliere civico di maggioranza, eletto nella lista Paola Lungarotti Sindaco, nonché iscritto al movimento di centro destra Civitas, dichiaro che quanto riportato è una lettura parziale se non strumentalizzata. Il forte dissenso che ho letto è espressione di una sola parte, per giunta limitata, di una rappresentanza politica dell’amministrazione che per quasi cinque anni ha guidato la città di Bastia. Arbitrariamente in questa riunione di politici e civici del centro destra è stata tenuta fuori tutta una lista di civici quale quella Paola Lungarotti Sindaco che ha espresso ben quattro consiglieri, mentre da quello che mi risulta sono stati invitati ed hanno preso parola due rappresentanti della lista civica Bastia Popolare non confluita in nessuno movimento sovra comunale, alla pari nostra per natura ma non certamente per rappresentanza politica.
Il forte dissenso che ho leggo non è frutto di una seria ed equilibrata lettura delle problematiche bastiole, io, insieme ad altri, non siamo stati invitati, mentre sono stati invitati vertici di un movimento civico che è apparso all’orizzonte della compagine bastiola perché qualcuno ha fatto il cosiddetto “salto della quaglia”. Mi è stato riferito che l’incontro era stato organizzato dalla coordinatrice provinciale di Forza Italia Fiammetta Modena, a lei chiedo pubblicamente: perché noi no ed altri sì? Mi è stato inoltre riferito che tra gli invitati c’erano personaggi mai apparsi nella vita politica ed amministrativa di questa città, allora mi domando: perché loro sì ed io e gli altri consiglieri della Lista Paola Lungarotti Sindaco siamo stati esclusi? Forse perché siamo voci indipendenti? Mi è stato riferito che c’era Michele Toniaccini a rappresentare Civitas, a lui chiedo: perché io, il sindaco Paola Lungarotti e un altro esponente dell’amministrazione iscritti a Civitas non siamo stati invitati visto che tra i partecipanti c’era tutto e di più? Forse perché parzialmente informato sulle reali motivazioni dell’incontro.
Se il forte dissenso è il risultato di una equilibrata, corretta ed onesta valutazione sulla riconferma o meno della candidatura del Sindaco uscente nulla da eccepire ma, viste come sono andate le cose, solo per chi non sa vedere ma pochi sono ciechi, orchestrare tali riunioni non ha niente di seria politica e di rispetto della rappresentanza politica completa che fino ad oggi guida le sorti di Bastia. Io sono uno di quelli che non ha avuto modo e possibilità di esprimere il proprio pensiero e questo non onora un pensiero di centrodestra che pensa di fare la differenza con il centrosinistra. E di queste esclusioni specialmente i rappresentanti locali di Forza Italia non sono nuovi. Ben lontano è il pensiero di Silvio Berlusconi al quale impropriamente si richiamano. Mi rincresce pensare che l’onorevole Fiammetta Modena abbia così organizzato e gestito una riunione di coalizione che di coalizione ha ben poco.

21/01/2024

IL CONSIGLIERE ERRICO LUIGI

COMUNE DI BASTIA UMBRA

Lascia un commento