24.1 C
Bastia Umbra
22 Luglio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Attualità

Bollettino – Ancora nessun nuovo nato nel 2024 negli ospedali dell’Usl Umbria 1.

Perugia, 1 gennaio 2024 – Si chiama Camilla l’ultima bambina nata dell’anno nell’ospedale di Città di Castello. E’ venuta alla luce alle ore 5,31 del 30 dicembre 2023  da un parto spontaneo. Pesa 3,310 kg ed è nata da mamma residente a Città di Castello. Nel 2023 presso l’ospedale di Città di Castello sono stati effettuati 589 parti.

 

 

Il 29 dicembre 2023 alle ore 18,37, invece, è nato con un parto spontaneo Bryan, l’ultimo dell’ospedale di Gubbio – Gualdo Tadino. Pesa 4,050 kg ed i genitori sono residenti a Gubbio. Complessivamente nel 2023 nel punto nascita di Branca sono nati 465 bambini (nel 2022 sono stati 457).

Per quanto riguarda il numero di accessi ai Pronto Soccorso connessi ai festeggiamenti del 31 dicembre ne sono stati registrati quattro all’ospedale di Branca; tre ad Umbertide; due ad Assisi; uno a Pantalla e Castiglione del Lago; nessuno a Città di Castello.

Al Pronto Soccorso di Branca sono arrivati tre ragazzi per elevato tasso alcolemico: due sono stati ricoverati ed un altro tenuto in osservazione. Ricoverato anche un ragazzo rimasto vittima di un’aggressione.

Zero accessi al Pronto Soccorso di Città di Castello mentre a quello di Umbertide se ne sono registrati tre: uno per abuso di alcolici, poi dimesso; due per ferite da taglio con bottiglie di vetro, dimessi dopo le cure del caso.

Due gli accessi al Pronto Soccorso dell’ospedale di Assisi. Il primo, poco dopo la mezzanotte, è stato di una donna a cui è esploso petardo all’emivolto e mano destra mentre camminava lungo la strada sotto casa sua. Successivamente è stata trasportata al Pronto Soccorso dell’ospedale di Perugia. Il secondo è stato trovato a terra in stato di ebbrezza. Trasportato in Pronto Soccorso si è poi allontanato spontaneamente.

Un solo accesso all’ospedale di Pantalla. Si è trattato di un adulto giunto al Pronto Soccorso per  vomito e lipotimia associati al consumo di bevande alcoliche, è in osservazione.

Un solo accesso all’ospedale di Castiglione del Lago. Si è trattato di un bambino con ustioni da petardo, medicato e dimesso.

.

Luana Pioppi

Ufficio Stampa

T.G.C. Eventi

Marketing e Pubbliche Relazioni

Lascia un commento