10 C
Bastia Umbra
28 Febbraio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi

INAUGURATA E APERTA LA ROTATORIA CAPODACQUA-PASSAGGIO.

Presenti le autorità, i tecnici di Comune, Provincia, Regione e Anas, le maestranze e i cittadini

Il sindaco Proietti, l’assessore Melasecche, il vice presidente e la consigliere delegato della Provincia Landrini e Borghesi,  il consigliere comunale Cardinali hanno sottolineato l’importanza di un’opera pubblica attesa da decenni

ASSISI – Questa mattina è stata inaugurata e aperta alla circolazione la nuova rotatoria Capodacqua-Passaggio di Assisi, al confine con Rivotorto e all’uscita Viòle di Assisi. Una cerimonia affollata di autorità, tecnici e cittadini della zona per un’opera pubblica, realizzata in sei mesi di lavori e a un costo di 400 mila euro che mette in sicurezza un incrocio dove spesso si sono verificati incidenti anche gravi.

Al momento inaugurale il sindaco Stefania Proietti, l’assessore regionale alle infrastrutture Enrico Melasecche, il vice sindaco Valter Stoppini, il presidente del consiglio comunale Donatella Casciarri, l’assessore comunale Veronica Cavallucci, il consigliere comunale Giuseppe Cardinali (che tanto si è impegnato per la costruzione della rotatoria), il vice presidente della Provincia e sindaco di Spello Moreno Landrini e la consigliera provinciale delegata alla viabilità Erika Borghesi. Anche tantissimi cittadini hanno voluto assistere all’apertura della nuova opera pubblica attesa da troppo tempo.

Il sindaco Proietti, nel salutare i presenti, ha sottolineato che “questo tratto è la prima porta d’ingresso per residenti e turisti che arrivano dalla Flaminia, è l’uscita più frequentata per arrivare ad Assisi ed era un’opera necessaria per garantire la sicurezza e migliorare la viabilità”. Nell’esprimere soddisfazione perchè questo progetto è diventato realtà, il sindaco ha voluto ringraziare i dirigenti e gli uffici comunali, i tecnici della Provincia, della Regione e dell’Anas, e le maestranze della ditta che ha effettuato i lavori.

L’assessore Melasecche ha affermato: “Si tratta di un’opera che, fatta dal Comune in coincidenza con una strada regionale la cui manutenzione è gestita dalla Provincia, è particolarmente sentita”. Poi l’assessore ha dato due notizie importanti per Assisi: con l’Afor si stanno eliminando le tonnellate di legnami sul Tescio in seguito all’alluvione di giugno scorso, poi in occasione dell’ottavo centenario della morte di San Francesco si vuole completare la ciclabile che da Assisi porta a Roma e viceversa.

La consigliera provinciale Erika Borghesi, delegata alla viabilità, ha detto: “E’ doveroso esserci, parliamo di un investimento importante per un’opera indispensabile, qui la Provincia ha installato una centralina per il monitoraggio del traffico. Ringrazio i dirigenti e i tecnici della Provincia per il supporto”.

Il vice presidente della Provincia e sindaco di Spello Moreno Landrini ha ricordato i tanti lavori fatti, sottolineando l’importanza della sicurezza stradale e ha definito la nuova rotatoria un’opera giusta e sacrosanta anche per i territori adiacenti.

Il consigliere comunale Giuseppe Cardinali ha ringraziato chi ha reso possibile nei tempi previsti la costruzione della rotatoria “che porta bellezza e sicurezza, da 30 anni si attendeva quest’opera che in effetti era complessa ma risolve una criticità per molte volte denunciata dalla comunità”.

Non sono mancati da parte di tutti i ringraziamenti sentiti a tutti coloro che hanno lavorato per la realizzazione della rotatoria e cioè impresa affidataria Gmp spa (Albano Morelli), impresa subappaltatrice opere edili Bies srl dei fratelli Boschetti, impresa subappaltatrice guard rail Marinelli Italiano sas (Filiberto Marzi), impresa subappaltatrice pubblica illuminazione Gis Scarl, impresa segnaletica Segnal System. Poi un grazie al dirigente comunale Matteo Castigliego, al direttore dei lavori Massimo Lentischio, al rup Antonio Boccacci, ai collaboratori Nicoletta Lentischio e Barbara Lunghi e ai Servizi Operativi con Franco Siena e Roberto Biselli.

Alla cerimonia presenti anche il segretario generale Fabrizio Proietti e la dirigente comunale Patrizia Laloni, oltre a una rappresentanza della polizia locale.

Dopo la benedizione di padre Graziano, parroco di Rivotorto e Capodacqua, il taglio del nastro e un incontro conviviale.

 

23/12/2023

Stemma
__________________
Ufficio Stampa
Città di ASSISI

Lascia un commento