19.1 C
Bastia Umbra
22 Maggio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Politica

Il capogruppo Lega Umbria Stefano Pastorelli commenta con soddisfazione l’esito della riunione della Cabina di Coordinamento Sisma 2016.

“Bene i nuovi fondi per la ricostruzione di edifici di culto in Umbria che comprendono in particolare gli interventi di ripristino delle mura esterne del Sacro Convento di Assisi e la Chiesa di Santa Maria a Montesanto di Todi. Opere per le quali la presidente della Regione Umbria Donatella Tesei ha ottenuto il finanziamento nell’ambito del Programma stralcio degli edifici di culto per l’ottavo centenario dalla morte di San Francesco D’Assisi, Patrono d’Italia”. Il capogruppo Lega Umbria Stefano Pastorelli commenta con soddisfazione l’esito della riunione della Cabina di Coordinamento Sisma 2016. “Importante anche i maggiori fondi stanziati per il recupero del ‘rifugio escursionistico’ di Campi che era rimasto fuori dalla perimetrazione della frazione e la rimodulazione di alcuni interventi su Norcia e Scheggino. Il recupero e la valorizzazione di beni culturali dal valore storico e religioso – spiega Pastorelli – è fondamentale nell’ottica di restituire alle comunità le preziose testimonianze del passato e dell’identità cittadina. La presidente Tesei e la Regione Umbria confermano il loro impegno in questa direzione e una forte vicinanza alle istanze dei territori, tra cui appunto quello assisano che potrà giovarsi di questo importante finanziamento per garantire interventi di ripristino delle mura esterne del Sacro Convento di Assisi. I fondi nello specifico ammontano a 1 milione e 205 mila euro, che si aggiungono ai 10 milioni circa già stanziati per la Basilica di Santa Maria degli Angeli e al milione circa ottenuto per Rivotorto. Grazie alla nuova giunta di centrodestra al governo della Regione, la ricostruzione post sisma ha conosciuto una notevole accelerazione negli ultimi anni. In particolare, è risultata determinante la capacità di intercettare i fondi necessari non solo alla messa in sicurezza, ma anche alla valorizzazione di beni culturali, servizi e borghi”.

14/11/2023

Stefano Pastorelli


Lascia un commento